"Segni", il cortometraggio del novarese Marco Paracchini contro la violenza sulle donne

 

Il 25 novembre sarà la Giornata contro la violenza sulle donne e a Novara è nato un cortometraggio per sensibilizzare sull'argomento.

"IL progetto nasce dalla volontà di sensibilizzare l'opinione pubblica sul crescente fenomeno della violenza sulle donne - spiega il regista Marco Paracchini - Dopo il cortometraggio "Aqua" (2019) ho pensato di ideare una campagna audiovisiva più concisa e diretta sempre divulgabile attraverso i social-network. "Segni" diviene così un messaggio importante supportato da vere atlete del softball".

Lo spot immortala un'atleta che si avvia verso lo spogliatoio e riflette sulla sua scelta: la voce fuori campo confonde inizialmente le idee ai fruitori poiché sembra che i pensieri siano legati al softball, ma nell'epilogo si arriva al colpo di scena. Attraverso il linguaggio delle immagini ho volutamente dato spazio al senso di solitudine: la camminata nel corridoio nel post-partita che appare non solo vuoto, ma anche coperto di foglie autunnali, nonché uno spogliatoio desolatamente deserto. Infine c'è un'analogia anche con la difficoltà che alcune donne hanno nel condividere i "segni" degli atti di violenza e lo si percepisce dalla maschera che copre il volto. 

Video Popolari

Potrebbe Interessarti

Torna su
NovaraToday è in caricamento