Coronavirus, mascherine e disinfettanti a prezzi esorbitanti: perquisizioni e sequestri in Piemonte

Controlli sulle truffe ai danni dei consumatori

Le mascherine sequestrate

Mascherine filtranti e altri articoli di protezione dal Coronavirus venduti a prezzi esorbitanti (fino a 5mila euro per una scatola da cinque pezzi) senza neppure essere sicure. È il tema di un'inchiesta della guardia di finanza di Torino che sta portando, nella mattinata di oggi, giovedì 27 febbraio 2020, a decine di perquisizioni e sequestri in tutta Italia, come raccontano i colleghi di TorinoToday.

Gli indagati sono 20. Ci sono altri 20 sospetti tra cui tre in Piemonte. L'inchiesta è stata coordinata dai pm Alessandro Aghemo e Marco Gianoglio della procura di Torino. Le accuse sono di frode in commercio e di abusivismo commerciale.

Si contesta loro la descrizione di prodotti ingannevoli, che garantivano la protezione dal Coronavirus. I siti internet su cui erano venduti i prodotti saranno oscurati. Nel caso di siti terzi come Ebay si chiuderanno i singoli profili dei venditori. Ci sono imprenditori, privati cittadini e anche un operatore sanitario.

Le perquisizioni sono avvenute, oltre che in Piemonte, in Liguria, Lombardia, Marche, Campania e Calabria.

Tra gli articoli sequestrati, diverse migliaia, ci sono purificatori per ambiente, visiere, copriwater e normali mascherine chiurugiche che, a dispetto delle descrizioni, non garantiscono alcuna protezione contro alcun virus.

Un venditore della provincia di Torino invece vendeva un integratore alimentare spacciandolo come "efficace contro il coronavirus". Prezzo 28,50 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Novara, aereo vola basso sulla città: ecco il perchè

  • Coronavirus, da domenica il Piemonte è zona arancione: cosa è consentito fare

  • Incidente sul lavoro a Novara: morto un operaio di 36 anni

  • Coronavirus, Cirio: "Per l'1 o il 3 dicembre il Piemonte sarà in zona arancione"

  • Bambino di 4 anni colpito al volto dal calcio di un cavallo

  • Nuovo Dpcm Natale 2020: le regole allo studio per pranzi, cene e parenti

Torna su
NovaraToday è in caricamento