menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Servizio civile universale con Anpas: 8 posti per l'Ambulanza del Vergante

Un'opportunità formativa per ragazze e ragazzi di età compresa fra i 18 e i 29 anni non compiuti

Pubblicato il bando per la selezione ad operatore volontario del servizio civile universale. Un’opportunità formativa per ragazze e ragazzi di età compresa fra i 18 e i 29 anni non compiuti.

In Piemonte sono 385 i posti disponibili nelle diverse associazioni Anpas (Associazione nazionale pubbliche assistenze), di cui 94 posti nelle province di Novara, Verbania e Vercelli. Per orientare i giovani nella scelta dei progetti di servizio civile e negli adempimenti richiesti, Anpas Piemonte ha predisposto una landing page dedicata (https://serviziocivile.anpas.piemonte.it/) e lanciato la campagna social attraverso gli spot video "I need, I am".

Una grande occasione per la pubblica assistenza Gruppo Volontari Ambulanza del Vergante, dove sono 8 i posti disponibili e finanziati. Quattro posti per il progetto "Strade solidali" e altri quattro per il progetto "Soccorri_Amo". Per candidarsi chiamare il numero 348/0930102 per parlare con il responsabile del Servizio civile Giaime Daniele e avere tutte le indicazioni per la candidatura.

"Siamo davvero felici di questo importantissimo risultato ottenuto - ha commentato Daniele Giaime, presidente di Ambulanza del Vergante - i progetti scritti con Anpas Piemonte hanno ottenuto un punteggio molto alto e sono stati interamente finanziati. Crediamo fermamente nel servizio civile, nel dare ai giovani occasioni di crescita e di coinvolgimento e nel dare alla nostra associazione un'incredibile opportunità di intercettare le nuove generazioni e coinvolgerle nelle nostre attività, per fare insieme un percorso di impegno solidale. Una grande occasione da cogliere per i giovani, speriamo davvero di ricevere tante adesioni: lanciamo l’appello a contattarci per candidarsi ai due progetti, il servizio civile sarà per loro un’esperienza da inserire nel proprio curriculum per altre esperienze lavorative, e le competenze acquisite saranno certificate, e la formazione tutta attestata e utilizzabile anche in ambito lavorativo".

La durata del servizio è di 12 mesi. Ai volontari in servizio civile spetta un assegno mensile di 439,50 euro per un impegno settimanale indicativamente di 25 ore. Le domande possono essere presentate esclusivamente su piattaforma online Dol https://domandaonline.serviziocivile.it entro le ore 14 dell’8 febbraio 2021. I progetti di servizio civile saranno avviati negli ambiti del soccorso in emergenza 118 e del trasporto infermi per i servizi di tipo socio sanitario e nel settore educazione e promozione culturale dando la possibilità a circa 400 giovani di diventare volontari soccorritori. I giovani in servizio civile, dopo un’adeguata formazione, contribuiranno a dare un importante aiuto alle Pubbliche Assistenze Anpas del Piemonte e alla comunità, soprattutto in questa particolare situazione di emergenza. L’accesso alla piattaforma online Dol per i cittadini italiani residenti in Italia o all’estero deve avvenire esclusivamente con Spid, il Sistema Pubblico di Identità Digitale.

I progetti di servizio civile che riguardano l’ambito del socio sanitario prevedono lo svolgimento di servizi socio-sanitari sia su pulmini sia su autoambulanze per quei cittadini che devono effettuare terapie come dialisi, trasporti intraospedalieri, essere dimessi da ospedali o case di cura, frequentare centri diurni di socializzazione o riabilitazione. In molti casi gli utenti possono essere persone disabili che spesso necessitano di essere accompagnate negli spostamenti in quanto non autosufficienti o perché bisognosi di particolari accorgimenti durante la fase del trasporto.

I progetti di servizio civile nel campo del soccorso di emergenza 118 in Piemonte includono, oltre alla possibilità di effettuare i servizi sociali precedentemente descritti, anche l’impiego in servizi di emergenza urgenza 118. I volontari in servizio civile saranno quindi impegnati nel ruolo di soccorritore in ambulanza e in tutte le mansioni concernenti le attività di emergenza e primo soccorso. I progetti prevedono l’inserimento e il tutoraggio dei volontari a partire da una puntuale formazione certificata dalla Regione Piemonte e da un successivo periodo di affiancamento a personale più esperto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, il Piemonte verso la zona gialla: le nuove regole

Attualità

Autostrada, chiuso lo svincolo di Novara tra la A4 e la A26

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento