Sesia balneabile "a metà": sì ai tuffi nel vercellese, vietati in provincia di Novara

La paradossale vicenda del fiume

Volete fare un tuffo rinfrescante nel Sesia? Dovete andare in provincia di Vercelli, perchè nel novarese è vietato.

La vicenda estiva del Sesia ha un che di paradossale: divieto di balneazione nel novarese ma non nel vercellese. Tutto nasce da una nota della Prefettura di Novara del 27 luglio con cui si chiede ai comuni di istituire "al fine di salvaguardare l’incolumità pubblica, il divieto permanente di balneazione, in via preventiva, al fine di evitare ulteriori decessi per annegamento". 

Sono stati diversi infatti i casi di annegamento nel fiume, l'ultimo a maggio scorso. Però la prefettura di Vercelli non ha inviato una nota simile ai comuni del proprio territorio, dove quindi la balneazione è consentita. Niente bagni a Romagnano, Ghemme e Prato Sesia, che hanno già emesso l'ordinanza di divieto, mentre basterà andare a Gattinara o Serravalle, sulla sponda opposta, per non incorrere in una multa da 25 a 500 euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Piemonte verso zona arancione: il cambio di colore sarà sabato o domenica?

  • Coronavirus, il Piemonte rischia la zona arancione

  • Incidente a Trecate, camion perde il carico e travolge tre auto: un ferito incastrato nell'abitacolo

  • Coronavirus, cosa è consentito fare in zona arancione: le regole per Novara e il Piemonte

  • Coronavirus, nuovo decreto: niente spostamenti tra regioni, il Piemonte verso l'area arancione

  • Dpcm: le nuove regole per asporto, spostamenti, sci e scuole. Piemonte verso la zona arancione

Torna su
NovaraToday è in caricamento