rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Attualità Oleggio

Siccità e crisi idrica, anche Oleggio chiude i rubinetti

Divieto di utilizzare l'acqua durante la giornata per orti, giardini e piscine

La siccità sta colpendo duramente il nostro territorio, con conseguenze anche sull'uso domestico dell'acqua.

Dopo Borgomanero e Verbania, anche il Comune di Oleggio ha emesso un'ordinanza per limitare il consumo dell'acqua potabile. "A causa della prolungata assenza di pioggia e il conseguente abbassamento del livello dei pozzi la pressione dell'impianto idrico potabile risulta, in alcuni orari, insufficiente nella zona alta della città - spiega il sindaco Andrea Baldassini -. Purtroppo l'acqua nelle falde, naturali serbatoi costantemente riforniti dalle piogge, si sta riducendo e di conseguenza si riduce anche il possibile prelievo. Ecco che in alcuni momenti di particolare richiesta la pressioni diviene insufficiente per garantire l'approvvigionamento a tutti. Invito pertanto tutti i cittadini ad uno più attento di una risorsa importante come l'acqua soprattutto quando da molti mesi non abbiamo precipitazioni adeguate".

L'ordinanza prevede l'assoluto divieto, su tutto il territorio comunale, di servirsi dell’acqua potabile per gli usi differenti da quello domestico, igienico e produttivo, dal lunedì alla domenica, dalle ore 07,00 alle ore 22,00. Quindi non è consentito servirsi dell’acqua potabile (dalle 07.00 alle 22.00), al di fuori delle necessità connesse ad attività domestica e produttiva per: annaffiare giardini, orti e campi sportivi, anche mediante impianti automatici; lavaggio autovetture e simili; • lavaggio di spazi ed aree pubbliche e/o private; riempimento di piscine, anche non fisse, con esclusione degli operatori professionali;

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Siccità e crisi idrica, anche Oleggio chiude i rubinetti

NovaraToday è in caricamento