Coccia, tutto pronto per la nuova stagione lirica

Presentata in conferenza stampa dal direttore musicale e artistico Matteo Beltrami, la stagione lirica e concertistica 2018/2019 del Teatro Coccia.

"Nessuna apocalisse: il teatro funziona. Abbiamo lavorato sugli aspetti giuridici, accanto ci vuole la sostanza della programmazione e in questo caso sovrano è il pubblico che deciderà se le scelte compiute sono state o meno vincenti". Così ha esordito il sindaco Alessandro Canelli alla conferenza di presentazione della stagione di Lirica e Sinfonica del teatro Coccia. 

Tra le novità annunciate, i titoli di Lirica che diventano otto (cinque in abbonamento e tre fuori abbonamento) e l’apertura di un Accademia di canto del teatro. «Anche i concerti passano da quattro a sei visto la risposta del pubblico in questa stagione» ha spiegato il direttore artistico e musicale del Coccia, Matteo Beltrami. La prima sarà venerdì 5 ottobre alle 20.30 con Rigoletto, regia di Paolo Gavazzeni e Piero Maranghi (già apprezzati dai novaresi per la regia di Aida e di  Delitto e dovere). Poi Beggar’s Opera di John Gay e Johann Christoph Pepusch con la regia di Robert Carsen, Mosè in Egitto a 150 anni dalla scomparsa di Gioachino Rossini, e ancora Le nozze di Figaro di Wolfgang Amadeus Mozart, prodotta con Festival dei Due Mondi di Spoleto, e La Traviata di Giuseppe Verdi.  Fuori abbonamento La cambiale di matrimonio di Rossini, Gianni Schicchi, la contemporanea Fantasio - Fortunio della Bartòk Plusz Operafesztival ungherese. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La concertistica propone anche in questa stagione concerti a cui si affiancano personaggi provenienti da altri territorio culturali, quest’anno giornalisti e scrittori: Alessandro Mormile, Alessandro Barbaglia, Alberto Mattioli e Gianluigi Nuzzi.  Dopo Who’s Carlo Coccia? con l’Orchestra del Conservatorio Cantelli, il duo Meloni/Rebaudengo con musiche di Ferdinando Sebastiani, Franz Liszt, Carl Maria Von Weber, Darius Milhaud, Hungarian State Opera Orchestra su musiche di Gioachino Rossini, Ludwing van Beethoven, Duo Molinari/Bisatti e musiche di Ludwing van Beethoven, Ottorino Respighi, Orchestra I Virtuosi Italiani su musiche di Beethoven e il Galà Belcantistico con Orchestra Carlo Coccia di Novara, diretta da Matteo Beltrami e ospite il tenore Shi Yijie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, dal 3 giugno niente più mascherina obbligatoria all'aperto in Piemonte

  • Coronavirus: in Piemonte mascherine obbligatorie anche all'aperto per il ponte del 2 giugno

  • Le spiagge più belle del Lago D'orta

  • Tragedia a Romagnano Sesia, 22enne annegato nel Sesia

  • Domodossola: addio alla pianista Alice Severi, ex bambina prodigio della musica

  • Novara, c'è la data ufficiale di apertura del supermercato Aldi in corso della Vittoria

Torna su
NovaraToday è in caricamento