rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
Attualità

Re Biscottino, come è nata la storica maschera del Carnevale novarese che quest'anno compie 150 anni

Dal 1872 ad oggi: la storia del "re" della città

Il Carnevale novarese, quest'anno, sarà in versione "estiva".

Il Comune ha scelto, vista la situazione dei contagi, di rimandare a luglio i festeggiamenti, che quest'anno comprenderanno anche le celebrazioni per i 150 anni dalla nascita della storica maschera del Carnevale novarese,  Re Biscottino, al secolo Renato Sardo. Ma sapete come è nata questa storica figura del Carnevale?

Carnevale, a Novara la festa è rimandata a luglio

La storia di Re Biscottino

La maschera di Re Biscottino nasce nel 1872, quando la città è stata ribattezzata per il Carnevale con il nome di "Biscottinopoli", in onore dei celebri biscotti Camporelli. La figura di sua moglie, la Regina Cüneta, è nata nel 1885 e oggi è "interpretata" da Giusi Sardo: il suo nome deriva da un'importante canale che fu realizzato a Novara dai Savoia intorno ai baluardi.

Gli eventi di Carnevale in provincia di Novara e nel Vco

Il primo ad interpretare la figura del re del Carnevale è stato Arturo Merati, un pionere per la sua epoca, fondatore tra le altre cose del Velo Club Velocipedistico. Dopo di lui altri personaggi di spicco della scena novarese: dal marchese Giulio Tornielli al pittore Rinaldo Lampugnani, fino al figlio di Lampugnani, Achille, chirurgo di fama mondiale. La maschera riprese "colore" dopo la Seconda Guerra e fu interpretata dal giornalista e attore Cesare Tamagni, poi da Eugenio Pistone, noto organizzatore di manifestazioni sportive, fino a Giulio Genocchio, l'avvocato notissimo poeta dialettale.

Tra gli anni Sessanta e gli anni Settanta però il Carnevale novarese ha perso importanza, fino all'arrivo nel 1982 di Enrico "Ricu" Tacchini, che ha saputo riportare in auge le antiche tradizioni, coinvolgendo i novaresi. Dopo vent'anni lo scettro è passato a Sandro Berutti, affiancato poi da Giusi Sardo nei panni della Regina Cüneta. Berutti, visti i suoi problemi di salute, ha "abdicato" nel 2017 a favore di  Renato Sardo, fratello di Giusy, prima di lasciarci nel novembre dello stesso anno

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Re Biscottino, come è nata la storica maschera del Carnevale novarese che quest'anno compie 150 anni

NovaraToday è in caricamento