Attualità

Novara, la gastroenterologia del Maggiore coordina un importante studio europeo

Lo studio su una procedura fondamentale per la diagnosi delle malattie del pancreas e delle vie biliari

La Struttura complessa di Gastroenterologia dell’ospedale Maggiore di Novara, diretta dal dott. Pietro Occhipinti, ha coordinato il primo studio in Europa sull'esecuzione dell'ERCP (colangio-pancreatografia-retrograda-endoscopica: procedura fondamentale per la diagnosi, la terapia, la palliazione delle malattie del pancreas e delle vie biliari) nel periodo di pandemia Covid.

Lo studio (l'articolo scientifico è stato pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica internazionale "Endoscopy International Open") ha coinvolto i maggiori centri di endoscopia pancreato-biliare delle aree del nord e centro Italia maggiormente colpite dalla pandemia Covid-19 e ha preso in esame centinaia di procedure condotte rispettando le indicazioni nazionali e regionali in merito alla protezione del paziente e del personale. Il dott. Giulio Donato, della Scdo Gastroenterologia e autore principale della pubblicazione, dall'analisi dei dati ha evidenziato che "soltanto l'1.6% dei pazienti ha presentato una positività per Covid-19 a due settimane dalla procedura/ricovero, dato che conferma l'alto livello di sicurezza in cui si è lavorato nei centri coinvolti dall'indagine e tra questi il nostro".

Rispetto alle altre procedure endoscopiche (colonscopie e esofagogastroduodenoscopie), che hanno subìto una riduzione fin oltre il 90% seguendo i criteri di emergenza/urgenza, la riduzione del numero di ERCP eseguite rispetto allo stesso periodo analizzato nel 2019 è stata solo del 44.1%, essendo tale procedura indicata in un contesto di urgenza. Lo studio ha anche dato uno spunto di riflessione interessante ai decisori politici sulla necessità di preservare il personale coinvolto in procedure di alta specializzazione con ruolo salva-vita dalla redistribuzione dei ruoli e delle attività in corso di pandemia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novara, la gastroenterologia del Maggiore coordina un importante studio europeo

NovaraToday è in caricamento