rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Attualità

Green pass e super green pass: quando servono e quali sono le nuove regole

Negli ultimi due decreti il Governo ha modificato diverse norme per gli accessi a servizi e luoghi di lavoro. Tutte le nuove regole

Nelle ultime settimane i decreti si sono susseguiti con una velocità impressionante: estensione del super green pass, obbligo vaccinale per over 50, nuove regole per le quarantene e per l'accesso ai luoghi di lavoro.

Non è semplice capire quali sono le norme e da quando sono in vigore: ecco un "riassunto" delle regole.

Quarantene, isolamento e tamponi: tutte le regole dell'Asl di Novara

Quando serve il green pass base

L'ultimo decreto prevede l’obbligo di green pass (base, quindi anche da tampone) a coloro che accedono ai servizi alla persona a partire dal 20 gennaio: quindi la certificazione verde sarà necessaria, a partire dalla seconda metà del mese, anche per andare dal parrucchiere o dall'estetista.

Il green pass (base, quindi anche da tampone), servirà inoltre dal 1° febbraio per entrare in uffici pubblici, servizi postali, bancari, finanziari e attività commerciali "fatte salve le eccezioni - precisano dal governo - che saranno individuate con atto secondario per assicurare il soddisfacimento di esigenze essenziali e primarie della persona". Quindi servirà essere guariti, vaccinati o aver fatto un tampone anche per entrare nei negozi, in banca o in posta. 

Quando serve il super green pass

Il precedente decreto, approvato mercoledì 29 dicembre, aveva già esteso l'obbligo del super green pass a partire dal 10 gennaio. Il super green pass si ottiene solo dopo vaccino o guarigione: non è necessario avere la terza dose per ottenere il super green pass, ma è sufficiente avere le prime due dosi o essere guariti dal covid (da meno di 9 mesi fino al 31 gennaio, meno di 6 mesi dal 1° febbraio). 

- Super green pass sui mezzi di trasporto: per accedere a bus, treni, aerei, navi, tram, pullman e metropolitane sarà necessario esibire il super green pass. Dal 10 gennaio chi non ne è provvisto potrà solo viaggiare con mezzi propri o in taxi.

- Ristoranti anche all'aperto: il decreto stabilisce che per sedersi al tavolo di un ristorante, anche all'aperto, dal 10 gennaio sarà necessario avere il super green pass. Stesso discorso per alberghi e strutture ricettive, dove non basterà più un tampone per entrare. Ai non vaccinati quindi rimarrà solo l'asporto o la consegna.

- Banchetti e pranzi: dal 10 gennaio chi non ha il super green pass non potrà partecipare a pranzi e cene dopo matrimoni, battesimi e cerimonie in generale. La stessa regola vale anche per sagre, fiere e centri congressi, oltre che nei centri culturali e nei centri sociali e ricreativi anche per le attività all'aperto.

- Niente sport senza vaccino o guarigione: il super green pass dal 10 gennaio servirà anche per accedere a piscine, palestre, centri natatori, centri benessere e per praticare sport di squadra, anche all'aperto. Anche lo sci sarà bloccato per chi non ha il green pass rafforzato, dato che sarà obbligatorio per accedere agli impianti di risalita. 

Super green pass sul lavoro e obbligo vaccinale per over 50

Il nuovo decreto introduce dall'8 gennaio l’obbligo vaccinale per tutti coloro che hanno compiuto 50 anni: dal 1° febbraio scatteranno le sanzioni. 

Per i lavoratori pubblici e privati nati prima del 16 giugno 1972 sarà invece necessario, dal 15 febbraio, il super green pass (quello rilasciato dopo la vaccinazione o la guarigione) per l’accesso ai luoghi di lavoro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green pass e super green pass: quando servono e quali sono le nuove regole

NovaraToday è in caricamento