Sabato, 23 Ottobre 2021
Attualità

Tamponi a prezzi agevolati per il green pass: ancora nessuna farmacia di Novara ha aderito

Il provincia sono solo 13 su 40 le farmacie che effettuano tamponi a 8 euro per i minorenni e 15 per i maggiorenni

Ancora nessuna farmacia di Novara ha aderito ai tamponi rapidi a prezzi agevolati.

Il protocollo di intesa siglato ad agosto con Federfarma prevedeva infatti la possibilità di fare un tampone antigenico rapido in farmacia al prezzo calmierato di 15 euro per i maggiorenni e 8 euro per i minori di 18 anni. A Novara nessuna farmacia aveva aderito, mentre erano poco più di una decina quelle in provincia che effettuavano il test a prezzo agevolato. La scorsa settimana però è stato inserito, all'interno del decreto sul green pass sui luoghi di lavoro, l'obbligo per le farmacie di effettuare tamponi a prezzi calmierati, pena una sanzione amministrativa da 1000 a 10mila euro e il rischio di chiusura. Di nuovo però, stando all'elenco presente sul sito del Governo, fino al 19 settembre nessuna farmacia novarese ha aderito, mentre sono 13 quelle in provincia che partecipano all'iniziativa.

Su una popolazione di circa 369mila abitanti quindi sono solo 13 le farmacie aderenti: per fare una semplice proporzione basta guardare il Vco, dove sono 24 le farmacie che fanno tamponi a prezzi agevolati, per una popolazione di circa 158mila persone. In provincia di Novara i tamponi a prezzi agevolati si possono fare solo nelle farmacie di Bellinzago, Boca, Borgolavezzaro, Caltignaga, Cerano, Cureggio, Fontaneto, Galliate, Meina, Momo, Oleggio, Vaprio e Vespolate. Le altre farmacie però dovranno adeguarsi entro il 15 ottobre, altrimenti rischiano pesanti sanzioni. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tamponi a prezzi agevolati per il green pass: ancora nessuna farmacia di Novara ha aderito

NovaraToday è in caricamento