Coronavirus, a Oleggio tamponi rapidi gratis dai medici di base

Iniziativa dell'amministrazione comunale, in collaborazione con i medici di medicina generale che hanno dato la propria disponibilità. Come funziona

A Oleggio i cittadini possono eseguire i tamponi rapidi dal medico di famiglia. E' infatti partita venerdì 20 novembre la "Campagna tamponi" organizzata dall'amministrazione comunale in collaborazione con i medici di base che hanno dato la propria disponibilità.

Il Comune ha infatti messo a disposizione dei medici degli spazi, ai quali si accede tramite la porta della Sala 2 del teatro in via Don Minzoni 10, per poter effettuare i tamponi rapidi ai pazienti di Oleggio. 

Per poter accedere al servizio, come ha spiegato il sindaco Andrea Baldassini in una nosta stampa, è necessario contattare il proprio medico di base che, nel caso lo ritenga utile al paziente, prenderà direttamente l’appuntamento per eseguire il tampone. Il servizio è riservato ai cittadini asintomatici che hanno avuto contatti stretti con persone affette da Covid 19, a coloro che ne mostrano i sintomi e ai paucisintomatici.

"Il servizio è gratuito - sottolinea il primo cittadino - in quanto l’Asl ha messo a disposizione i tamponi rapidi. Ai nostri medici va il ringraziamento non solo per aver aderito ad un’iniziativa così importante, ma anche perché doneranno parte del loro compenso al conto corrente comunale dedicato all’emergenza sanitaria. Chi fosse interessato quindi può contattare il proprio medico di base che valuterà la necessità di sottoporlo al tampone ed illustrerà le modalità di esecuzione".

Per le prenotazioni gli interessati potranno contattare il loro medico di base. Questo l’elenco dei professionisti che hanno già aderito all’iniziativa: Lazzarini, Sforza, Colombo, Canavesi, Sinetti, Balbo, Borgini e Pozzi.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Piemonte verso zona arancione: cosa cambia per i novaresi

  • Coronavirus, il Piemonte resta in zona rossa: prorogate al 3 dicembre tutte le misure di contenimento

  • Coronavirus: +2641 casi in Piemonte, a Novara ricoveri in risalita

  • Coronavirus, all'ospedale di Novara 238 ricoverati e 5 decessi

  • Ahmadreza Djalali, si avvicina la pena di morte per il ricercatore novarese detenuto in Iran

  • Coronavirus, ancora 7 decessi negli ospedali di Novara e Borgomanero

Torna su
NovaraToday è in caricamento