rotate-mobile
Attualità

Il TAR Piemonte conferma la legittimità sulle legge regionale sul gioco d’azzardo patologico

"Il gioco d’azzardo patologico è una vera e propria piaga sociale che ha un costo altissimo per le vittime e per la collettività"

Le sentenze del TAR di Torino da poco pubblicate confermano il fondamento giuridico della norma regionale sul gioco d'azzardo. In particolare su due degli aspetti che nel dibattito di questi mesi sono stati spesso avanzati da chi chiede una modifica della legge: la retroattività e la presunta incostituzionalità.

Per gli assessori alla Sanità, Antonio Saitta, e all’Istruzione, Gianna Pentenero, “le motivazioni espresse dal giudice amministrativo dimostrano che la disposizione sulle distanze dai luoghi sensibili ha come finalità la tutela della salute dei giocatori, materia nella quale la Regione può legiferare nel rispetto dei principi fondamentali della legislazione statale. Il gioco d’azzardo patologico è una vera e propria piaga sociale che ha un costo altissimo per le vittime e per la collettività. I primi dati che abbiamo illustrato lunedì nella riunione congiunta della terza e quarta commissione consiliare dimostrano che, grazie alla legge, si riduce il volume di gioco e diminuiscono le perdite. Ora dobbiamo proseguire con le altre azioni previste dal piano di contrasto al gioco d’azzardo patologico.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il TAR Piemonte conferma la legittimità sulle legge regionale sul gioco d’azzardo patologico

NovaraToday è in caricamento