Rifiuti, tariffa puntale in arrivo anche in alcuni quartieri di Novara

Dopo Pernate la raccolta dell'indifferenziato cambierà al Torrion Quartara e nel quartiere sud

Dopo la sperimentazione a Pernate, la tariffa puntale arriva anche nel quartiere sud e al Torrion Quartara.

Il primo periodo di prova è andato bene: i rifiuti indifferenziati sono diminuiti, nell’anno 2018, del 42%, passando da 86,3 chilogrammi/abitante/anno a 50,5 kg/abitante/anno e la percentuale di raccolta differenziata è aumentata di 11,6 punti percentuali.

Come funziona la tariffa puntuale 

Da luglio si parte quindi al Torrion Quartara e a ottobre al quartiere sud, cioè Cittadella, Rizzottaglia, Villaggio Dalmazia e Via Monte San Gabriele. "La frazione non recuperabile dei rifiuti prodotti da famiglie e aziende – spiega l’assessore alla gestione e programmazione delle Risorse Finanziarie Silvana Moscatelli – sarà raccolta con il sistema di rilevazione già adottato a Pernate che consentirà di individuare con precisione ogni conferimento e permetterà di conoscere con esattezza la produzione di ogni utenza. La raccolta dei dati sarà funzionale alla definizione futura di una forma di tariffazione in base alla quale ogni utente pagherà secondo la quantità di rifiuti prodotta. Questa iniziativa ha anche l'obiettivo di salvaguardare l'ambiente migliorando la qualità della vita dei cittadini".

Come funziona la tariffa puntale 

Per i cittadini inizialmente cambierà poco: i rifiuti non differenziati dovranno infatti essere posti in appositi sacchetti o raccoglitori dotati di rilevatori, che assoceranno ad una determinata utenza i rifiuti. In questo modo sarà possibile calcolare esattamente quanto "non recuperabile" ogni famiglia produce e, quando sarà attivata la riduzione delle tariffe, quanto deve pagare effettivamente di Tari. Ovviamente la tariffa puntuale spingerà i novaresi a differenziare in maniera più attenta, facendo sì che la produzione media di rifiuti indifferenziati diminuisca.

Ad ogni famiglia dei quartieri interessati che vive in abitazioni singole saranno forniti 26 sacchi da 90 litri all'anno, ognuno dei quali avrà al suo interno un piccolo trasponder, oppure contenitori da 120 litri, sempre con trasponder. Questo sarà "letto" da rilevatori appositi al momento del conferimento sul camion, permettendo al sistema centrale di conteggiare il numero di sacchi, o di contenitori, utilizzati da ogni famiglia all'anno.

Per i condomini invece all'interno del cortile del palazzo, dove ora si trovano i bidoni, saranno posizionati dei cupolotti, che potranno essere aperti con un badge. Ogni nucleo familiare avrà una tessera e portà conferire all'interno del cassonetto fino a 18 litri di rifiuto non recuperabile per volta: le aperture saranno quindi registrate e il sistema potrà calcolare quanti rifiuti ha prodotto ogni famiglia. 

Gli incontri informativi

Sono previste riunioni informative per gli abitanti del Torrion Quartara: dopo quella dello scorso 8 maggio, seguiranno quelle del 30 maggio alle 18 e alle 21 all’Oratorio della Parrocchia di Sant’Eustachio. Per il Quartiere Sud, dopo l’incontro dello scorso 8 maggio con i residenti,  seguiranno altre riunioni il 6 settembre alle 21 nella sede dell’ex-CdQ in via Monte San Gabriele 50 e il 10 settembre alle 18 nella stessa sede.

"La raccolta della frazione non recuperabile – aggiunge l’assessore Chiarelli - avrà frequenza quindicinale: ciascuna utenza dovrà attenersi esclusivamente al sistema di raccolta con contenitori singoli, contenitori di aggregazione, cassonetti con calotta e sacchi. Inoltre sarà possibile scaricare su smartphone e tablet dal proprio appstore la nuova app Junker che rende disponibili tutte le informazioni in merito ai giorni di raccolta, materiali differenziabili, isole ecologiche e altro".

La distribuzione dei materiali per dare il via alla raccolta al Torrion Quartara si terrà nel cortile della casa parrocchiale di Sant’Eustachio il 10 giugno dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 19, l’11 giugno dalle 9 alle 12.30, il 12 giugno dalle 9 alle 12.30, il 13 giugno dalle 16 alle 19, il 14 giugno dalle 9 alle 12.30, il 15 giugno dalle 9 alle 12, il 17 giugno dalle 9 alle 12.30, il 18 giugno dalle 16 alle 19, il 19 giugno dalle 9 alle 12.30, il 20 giugno dalle 9 alle 12.30, il 21 giugno dalle 16 alle 19 e il 22 giugno dalle 9 alle 12.

La distribuzione dei materiali per dare il via alla raccolta al Quartiere Sud sarà invece organizzata nella sede dell’ex-CdQ Sud il 12 settembre dalle 9.30 alle 12.30, il 13 settembre dalle 9 alle 12.30 e dalle 14 alle 19, il 14 settembre dalle 9 alle 12, il 16 settembre dalle 16 alle 19, il 17 settembre dalle 9 alle 12.30, il 18 settembre dalle 9 alle 12.30, il 19 settembre dalle 16 alle 19, il 20 settembre dalle 9 alle 12.30, il 21 settembre dalle 9 alle 12, il 23 settembre dalle 16 alle 19, il 24 settembre dalle 9 alle 12.30, il 25 settembre dalle 9 alle 12.30 e il 26 settembre dalle 9 alle 12.30.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente a Bellinzago: 40enne schiacciato da un albero

  • Borgolavezzaro, 49enne trovato morto in casa: ipotesi suicidio

  • Bellinzago, trovata morta in casa da oltre dieci giorni: 20 cani senza cibo e cure

  • Incidente a Novara, schianto alla rotonda del Cim: auto finisce contro un palo

  • Novara, intossicata dal monossido di carbonio in casa: salvata grazie al rilevatore portatile dei soccorritori

  • Vco, aereo ultraleggero precipita a Pieve Vergonte: gravemente ferite due persone a bordo

Torna su
NovaraToday è in caricamento