menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Coronavirus, test rapidi gratuiti per i novaresi in difficoltà economica

Quali sono i requisiti per l'accesso gratuito allo screening

Tamponi rapidi gratuiti per i novaresi che si trovano in difficoltà economica. La Giunta comunale ha approvato questa mattina la delibera di adesione alla proposta di collaborazione dell’associazione Titolari di farmacia per l’attività di screening volontario della popolazione con tampone antigenico.

"Come avevamo già annunciato - ha commentato l’assessore alle Politiche sociali Franco Caressa - metteremo a disposizione di chi è in difficoltà economica dei coupons che permetteranno a chi ha sintomi o è stato a contatto con qualche positivo di effettuare in modo gratuito il test rapido. Chiaramente, sono stati stabiliti alcuni criteri per accedere a questa iniziativa che corrispondono sostanzialmente ai requisiti previsti anche dall’Atf e dall’Ordine dei medici".

I requisiti per l’accesso gratuito allo screening sono i seguenti:

  • residenza nel Comune di Novara;
  • possesso di un’attestazione Isee in corso di validità minore o uguale ad euro 8300, soglia individuata dal Comune di Novara per l’erogazione di servizi comunali a tariffe agevolate, inclusa esenzione;
  • dichiarazione di aver avuto un contatto stretto con persone risultate positive al Covid-19 nel periodo tra i 5 e i 14 giorni precedenti la presentazione dell’istanza di accesso allo screening gratuito;
  • dichiarazione di essere automunito.

Il cittadino, nel momento in cui chiederà la disponibilità del servizio, dovrà citare la farmacia presso la quale intende prenotare la  prestazione in modo tale che il coupon rilasciato allo stesso sia inviato in copia alla farmacia interessata per gli opportuni controlli incrociati.

"Un paio di settimane fa - ha aggiunto il sindaco di Novara Alessandro Canelli - abbiamo fornito all’associazione Titolari di farmacia l’area del Terdoppio per l’installazione del tendone sotto al quale vengono effettuati, in modalità drive through, i tamponi a pagamento. La stessa associazione fornisce al Comune a prezzo di costo i test necessari per le persone che sono in difficoltà economica e che necessitano comunque di uno screening che, di fatto, verrà effettuato con le stesse modalità. Già dai prossimi giorni, potremo comunicare i contatti e le modalità tecniche per chi fosse interessato e presentasse i requisiti richiesti. Un’iniziativa che riteniamo doverosa nei confronti di chi,
magari anche a causa dell’emergenza sanitaria, non abbia le disponibilità economiche necessarie per acquistare il tampone".

Parallelamente, la Giunta ha anche accolto la richiesta dell’Ordine dei medici di Novara e provincia per utilizzare il tendone al palazzetto del Terdoppio, negli orari in cui già non operano i farmacisti con i loro medici e infermieri, per un ulteriore screening che verrà effettuato dai medici di medicina generale.

"Un servizio gratuito e aggiuntivo per la popolazione - concludono il sindaco Canelli e l’assessore Caressa - che si integra con i percorsi del Sisp e dell’Asl Novara, garantendo ai medici la disponibilità di spazi idonei a tutela dei medici stessi ma anche dei cittadini".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, le regole aggiornate in zona rossa valide fino al 30 aprile

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Coronavirus, in Piemonte superata quota 25mila vaccinazioni giornaliere

  • Attualità

    Coronavirus, a Novara apre un nuovo centro vaccinale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento