rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Attualità

Abbiamo provato "ViviAmo Novara": shopping e cultura a portata di smartphone

Uno strumento che si è rivelato utile per scoprire o riscoprire le eccellenze della città

Visitare Novara può essere un'esperienza turistica che arricchisce. Una città piena di storia che traspira da tutti gli edifici del centro storico e piena di chicche, anche enogastronomiche tutte da scoprire.
 
La redazione di NovaraToday ha approfondito i contenuti delle varie sezioni di ViviAmo Novara, l'App gratuita dedicata a cittadini e turisti che ha debuttato un mese fa e ha già registrato oltre 500 download. Sicuramente uno strumento utile per chi mette per la prima volta piede in città ma anche per i novaresi per rispolverare contenuti noti ma forse un pò dimenticati o per stimolare nuove idee. 

Il download di ViviAmo Novara da GooglePlay e da AppleStore è gratuito, come gratuita è la consultazione alle varie aree tematiche che spaziano dai servizi utili agli eventi, all’offerta turistica.
Infatti una volta entrati nell’App si potranno consultare cinque sezioni principali: 'home' dove ci sono le iniziative in evidenza, una sezione dedicata alla scoperta del territorio, le notizie più recenti e un'anteprima dei servizi utili; 'mappa', ovvero la mappa interattiva del territorio per la geolocalizzazione delle attività  e dei punti di interesse della città; 'programma eventi' dove sono raggruppate  tutte le iniziative filtrabili secondo specifiche categorie; 'preferiti', la sezione dove l’utente potrà visualizzare in ordine cronologico eventi o luoghi precedentemente salvati; infine 'impostazioni', la sezione dedicata alla gestione dei parametri legati alla lingua e alle informazioni relative all'App.

La home accoglie con il messaggio "benvenuti nel Distretto Urbano del commercio di Novara", subito sotto un invito a vivere il territorio con delle sezioni dedicate: dove mangiare, shopping, servizi e professioni, natura, esperienze, dove dormire, sport e relax, arte cultura e mobilità. Scendendo troviamo gli eventi in evidenza, i mercati, le news dal Distretto e una parte finale di pubblica utilità dove oltre ai numeri utili, c'è una sezione che racconta cos'è il Distretto Urbano e la guida enogastronomica.

La prima ad essere stata esplorata è "arte e cultura", dove ci sono tutti o quasi tutti i siti di interesse. Monumenti, statue, teatri, luoghi di musica, borghi caratteristici, piazze, palazzi, statue, biblioteche e archivi, siti archeologici. Ogni sito, una volta selezionato, ma questo vale anche per tutte le aree e tutte le tipologie di contenuto, fornisce le informazioni generali sul luogo che si desidera visitare, i contatti, la visualizzazione sulla mappa, la distanza da dove ci troviamo e la possibilità di avere indicazioni precise per raggiungere il luogo. Se poi la destinazione desta il nostro interesse possiamo salvarla tra i preferiti e riprenderla in un secondo momento nell'area dedicata nella parte bassa della home. 

Trovare nelle informazioni utili una parte dedicata alla guida enogastronomica, ci ha incuriosito.  È basata sui pilastri e sugli ingredienti tipi della cucina novarese. In pole position il riso, i vini delle colline e il gorgonzola, ma viene anche raccontata la storia e la tradizione della paniscia, del salame della duja, del pane di San Gaudenzio e dei biscottini di Novara.

Restando in tema food, nel "dove mangiare" ci sono una trentina abbondante di bar, locali, ristoranti, pub, pizzerie, gelaterie e birrerie per soddisfare tutti i gusti, selezionabili in base all’interesse del momento.

Sono 116 invece i luoghi dello shopping, suddivisi per agevolare la ricerca in tempo libero, alimentari, moda, tecnologia, casa e arredo, cura della persona. La parte "servizi e professioni" è dedicata di più ai cittadini che ai turisti, hanno infatti aderito agenzie immobiliari, di comunicazione, assicurazioni e altre realtà. 

Alla voce natura, trovano spazio le zone verdi in città e quelle naturalistiche subito fuori, come l'"Oasi Bosco est Sesia" di Agognate e l'"Anello Novara terra d'acqua", ma anche due percorsi cittadini: il "trekking urbano dei Baluardi" con i suoi 3 chilometri di percorso e gli oltre 2 chilometri del "trekking del Centro Storico" che partendo da piazza Cavour accompagna alla scoperta di resti delle mura romane, resti medievali, castelli e palazzi. 

Per poter viaggiare in libertà e autonomia per la città nella mobilità abbiamo trovato le indicazioni per le linee della Sun e per trovare ed utilizzare i monopattini elettrici. A queste due voci si aggiunge una terza che tratta i 36 chilometri di ciclabili che avvolgono e intersecano la città.

Per ultime abbiamo lasciato ‘sport e relax’ e ‘dove dormire’, che sono secondo noi le sezioni che avranno bisogno di essere implementate, ma avendo l’App così pochi giorni di vita tanti contenuti sono ancora in fase di elaborazione e prossimi alla pubblicazione.

Nel dove dormire, infatti, non compaiono strutture alberghiere, mentre in salute relax ci sono le indicazioni di un paio di palestre e 4 Club sportivi, quando sappiamo benissimo che a Novara non mancano strutture e servizi per chi vuole praticare qualche disciplina sportiva.

Facendo un rapido riepilogo sulle funzioni: tutte le sezioni danno all’utente finale la possibilità di cercare un servizio specifico utilizzando il classico lentino o dei filtri, l'inserimento in una lista dei preferiti, la geolocalizzazione di tutte le aree di interesse con abbinati i contatti e la possibilità di essere guidati fino al raggiungimento della meta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abbiamo provato "ViviAmo Novara": shopping e cultura a portata di smartphone

NovaraToday è in caricamento