menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trecate città sicura: calano reati e furti

I dati

"Trecate è un Comune più sicuro grazie al progetto di “Sicurezza integrata” e al lavoro di squadra svolto dalla polizia locale in coordinamento con prefettura, questura, arma dei carabinieri e guardia di finanza: i dati ufficiali del Ministero dell’Interno, infatti, indicano, dal 2015 al 31.12.2019, una consistente diminuzione di reati, furti e furti in abitazione con un tasso di incidenza dei delitti per abitante più basso rispetto al dato della Provincia di Novara per gli anni 2018 e 2019" spiega l’assessore alla sicurezza Alessandro Pasca ha introdotto la conferenza stampa “virtuale” svoltasi lunedì 21 dicembre.

"La nostra Amministrazione ha dato un input preciso al corpo di Polizia Locale a inizio mandato: concentrarsi su compiti di sicurezza e di polizia giudiziaria. I risultati dicono che questa scelta è stata vincente", ha continuato l’assessore. Istituzione del turno serale fino alle 24.00 con conseguente rafforzamento del corpo di Polizia Locale grazie a nuove assunzioni, istituzione di due nuove unità cinofile, stretta collaborazione con tutte le Forze dell’Ordine per coordinare al meglio gli interventi, controllo delle residenze, corso di autodifesa femminile e installazione di 300 nuove telecamere (ai varchi della città, di contesto, nelle piazze, agli incroci, presso le abitazioni private dei cittadini che ne hanno fatto richiesta e presto sugli edifici comunali). "Sono tutti interventi che hanno contribuito a rendere Trecate più sicura, un risultato di cui siamo molto orgogliosi – ha dichiarato Pasca – Ovviamente l’attenzione rimane sempre alta e nuovi progetti sono in via di definizione: nei prossimi giorni in piazza e nelle vie del centro sarà presente l’ufficio mobile della Polizia Locale nell’ambito del servizio di polizia di prossimità".

"I dati fotografano puntualmente la situazione trecatese e dicono che il grande impegno degli agenti e il lavoro di squadra di tutte le forze dell’ordine paga – ha concluso il sindaco Federico Binatti – La maggiore sicurezza dei cittadini comporta una migliore qualità della vita, un’immagine della nostra città più appetibile e fa sì che nuove ditte siano interessate a investire sul nostro territorio: le ricadute, anche economiche, sono quindi molteplici e migliorano sempre di più il biglietto da visita della nostra città in un continuo circolo virtuoso".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, il Piemonte resta in zona arancione

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Borgomanero, uomo accoltellato: è grave

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Economia

    Dopo Borgomanero, McDonald's arriva anche a Oleggio

  • Attualità

    Coronavirus, come procedono i vaccini in Piemonte?

Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento