rotate-mobile
Attualità

False mail dell'Agenzia delle Entrate con richiesta di pagamento: attenzione alla nuova truffa

La comunicazione ufficiale

Falsi messaggi dell'Agenzia delle Entrate. Questa la nuova truffa che sta prendendo piede da qualche tempo. L'allarme è stato lanciato sul sito ufficiale e si parla di false comunicazioni mail con il fine di ottenere dalla vittima il pagamento di imposte non dovute, a seguito di operazioni di trading online o su criptovalute.

Le mail appartenenti a questa campagna di phishing, apparentemente provenienti da un indirizzo pec dell’Agenzia delle Entrate, si caratterizzano principalmente per la presenza di importi casuali elevati, prospetti di calcolo delle imposte fissate dallo Stato italiano e richieste di pagamento anticipato obbligatorio di una percentuale dell’importo da accreditare. Alle vittime di versare, entro un limite molto ristretto, gli importi relativi alle fantomatiche imposte dovute allo Stato italiano, tra l’altro in criptovaluta (nell’esempio sopra riportato la criptovaluta è il Tether, Usdt) su un Wallet.

Dello schema malevolo potrebbero far parte anche false comunicazioni telefoniche provenienti da numeri sia italiani sia esteri (a esempio con prefisso +44) e l’invio al malcapitato di documenti manipolati ad arte.

Continua a leggere su NovaraToday
Seguici anche su Facebook e sul nostro canale WhatsApp

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

False mail dell'Agenzia delle Entrate con richiesta di pagamento: attenzione alla nuova truffa

NovaraToday è in caricamento