rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Attualità

Pasqua in Piemonte verso il sold out: quasi tutto esaurito sui laghi

I dati dell'Osservatorio turistico della Regione: ancora prenotabile solo il 18% delle camere sui canali di vendita online

Per il fine settimana di Pasqua è ancora prenotabile solo il 18% delle camere disponibili in Piemonte sui canali di vendita online. A rivelarlo sono i dati sono stati elaborati dall'Osservatorio turistico della Regione Piemonte che ha esaminato l'andamento delle prenotazioni sui canali Ota (Online travel agency) sulla base dei dati The Data Appeal Studio.

Secondo il presidente della Regione Alberto Cirio "è la continuità della crescita il dato più incoraggiante che premia tutti i territori. Se questi dati prima potevano essere letti come buoni segnali adesso sono un dato strutturale che per certi aspetti non sorprende: la nostra regione è infatti cresciuta nell'ultimo anno con un passo doppio rispetto alla media nazionale. E adesso arriva la conferma di questa tendenza anche per il periodo pasquale".

"Uno dei fattori che sta determinando il successo - ha aggiunto l'assessora al Turismo della Regione Vittoria Poggio - è la qualità dell'offerta che nella nostra regione ha fatto registrare un salto di qualità capace in alcuni casi di superare anche quella della concorrenza straniera".

I dati diffusi negli ultimi giorni da operatori e associazioni di categoria sul boom di prenotazioni attese per Pasqua nelle diverse località del Piemonte, trova quindi conferma anche nei dati analizzati dalla Regione che, attraverso il suo Osservatorio, monitora l'andamento delle vendite di camere attraverso le piattaforme online: secondo quanto comunicato dalla Regione, sulle 456mila camere che rappresentano l'offerta ricettiva piemontese, online ne sono state messe in vendita circa 157mila, per il periodo dal 6 all’11 aprile, mentre tutte le altre sono state proposte dagli operatori in maniera diretta o attraverso accordi di intermediazione con tour operator, un canale che resta strategico soprattutto per quanto riguarda il mercato italiano. 

"Si tratta di un dato molto importante - ha precisato il presidente di Visit Piemonte Beppe Carlevaris - perché dimostra il buon stato di salute del nostro sistema turistico: significa che i visitatori conoscono e tornano nelle strutture contattandole direttamente, e che il sistema di promozione turistica del comparto funziona e dà i suoi frutti, superando la pur preziosa intermediazione delle grandi piattaforme online". 

In particolare, nelle strutture dei laghi è già quasi tutti esaurito: è infatti ancora disponibile solo il 7% delle camere prenotabili sui canali Ota. Bene anche le colline, la città e la montagna. Il prezzo medio di una camera venduta sulle piattaforme digitali è di circa 124 euro. Per il territorio dei laghi la tariffa media di una camera è pari a 151 euro, mentre per soggiornare nelle colline si spendono in media 123 euro, rispetto ai 116 a stanza necessari per una vacanza in montagna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pasqua in Piemonte verso il sold out: quasi tutto esaurito sui laghi

NovaraToday è in caricamento