Attualità

Coronavirus, Cirio: "Vaccinazioni a tappeto in montagna per creare 'bolle' covid free"

Per il presidente della Regione Piemonte, "Se si ritiene giusto vaccinare gli abitanti delle isole minori, che soffrono una carenza di ospedali e strutture sanitarie, lo stesso dovrebbe valere anche per le aree montane"

Vaccinazioni a tappeto in montagna, così come avviene nelle isole minori. E' la richiesta del presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, che ha affrontato il tema incontrando davanti alla sede della Regione un gruppo di lavoratori stagionali della Valsusa.

Secondo il governatore piemontese, vaccinare a tappeto la popolazione residente nei piccoli centri di montagna, come viene fatto per le isole minori, è importante non solo in chiave turistica, "ma anche perché le realtà montane non differiscono dalle isole più minuscole quanto a difficoltà di collegamenti con gli ospedali e i servizi sanitari".

"L’obiettivo - ha detto Cirio - è vaccinare gli abitanti e gli operatori delle montagne piemontesi, creando così delle 'bolle' covid free sul modello di quanto è stato proposto per le isole, e far ripartire il turismo. Se si ritiene giusto vaccinare gli abitanti delle isole minori, che soffrono una carenza di ospedali e strutture sanitarie, lo stesso dovrebbe valere anche per le aree montane, che non sono in una situazione molto diversa".


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Cirio: "Vaccinazioni a tappeto in montagna per creare 'bolle' covid free"

NovaraToday è in caricamento