rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Attualità

Vaccini, entro il 20 giugno in Piemonte 23mila dosi aggiuntive di Pfizer e Moderna per i richiami di AstraZeneca

Sono quasi 50mila le seconde dosi di AstraZeneca da somministrare con un vaccino alternativo entro l'estate ai piemontesi under 60

È arrivato ieri, mercoledì 16 giugno, dalla struttura commissariale del generale Figliuolo, come richiesto dal presidente Alberto Cirio, il primo rinforzo di 8mila dosi di Pfizer da destinare per riprogrammare i richiami di AstraZeneca per gli under 60, che dopo le nuove indicazioni dell’autorità sanitaria nazionale sull’uso dei vaccini sono da fare con un vaccino alternativo (appunto Pfizer o Moderna).

In tutto, fanno sapere dalla Regione, entro il 20 giugno arriveranno in Piemonte quasi 23mila dosi aggiuntive per i richiami di AstraZeneca (18.710 di Pfizer, incluse le 8mila arrivate ieri, e 4.100 di Moderna). Sono quasi 50mila le seconde dosi di AstraZeneca da somministrare con un vaccino alternativo entro l'estate ai piemontesi under 60.

In queste ore intanto, come da normale programmazione, sono in consegna alle aziende sanitarie anche altre 194.220 dosi di Pfizer e 37.200 di AstraZeneca.

Intanto prosegue la campagna di vaccinazione anti covid: sono 40.346 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid nella giornata di ieri, mercoledì 16 giugno. A 16.377 è stata somministrata la seconda dose.

Tra i vaccinati, in particolare, sono 6.101 i 30enni, 7.335 i 40enni, 3.983 i 50enni, 6.796 i 60enni,5.221 i 70enni, 1.742 gli estremamente vulnerabili e 563 gli over 80. Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 3 milioni e122.409 dosi (di cui 968.729 come seconde), corrispondenti al 94,6% di quelle (3.302.340) finora disponibili per il Piemonte.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini, entro il 20 giugno in Piemonte 23mila dosi aggiuntive di Pfizer e Moderna per i richiami di AstraZeneca

NovaraToday è in caricamento