Giovedì, 28 Ottobre 2021
Attualità

In Piemonte niente vaccini antinfluenzali in farmacia: le 16.500 dosi andranno ai medici di base

Non sarà possibile acquistare il vaccino a pagamento in farmacia

Niente vaccino a pagamento in farmacia in Piemonte.

L'annuncio è stato dato venerdì, dopo un accordo tra la Regione e Federfarma: le 16.500 dosi di vaccino antinfluenzale che sarebbero dovute arrivare nelle farmacie sono state destinate ai medici di base per vaccinare la popolazione a rischio. I vaccini andranno quindi ai medici di medicina generale, che li utilizzeranno per i pazienti over 65 e con patologie. Era però inizialmente previsto che le dosi andassero alle farmacie in libera vendita: chiunque avrebbe potuto acquistarle a pagamento. 

Vaccini antinfluenzali, l'Ordine dei medici: "La carenza è sotto gli occhi di tutti"

La Regione Piemonte ha annunciato qualche giorno fa che avrebbe intrapreso azioni legali nei confronti di Sanofi per la mancata consegna delle dosi "Finora, però, ci sono state consegnate solo 900mila dosi e senza rispettare il cronoprogramma delle forniture, creando situazioni di tensioni tra farmacisti, medici e pazienti, mentre la responsabilità è solo della ditta che non sta mantenendo gli impegni assunti" ha detto il governatore Cirio, nonostante qualche giorno prima l'assessore alla sanità piemontese Icardi avesse sostenuto che non ci fosse il problema dell'approvvigionamento dei vaccini antinfluenzali

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Piemonte niente vaccini antinfluenzali in farmacia: le 16.500 dosi andranno ai medici di base

NovaraToday è in caricamento