Borgomanero, niente bevande in vetro alla festa dell'Uva e incentivi ai locali "plastic free"

Le ordinanze

Il Vicesindaco Ignazio Stefano Zanetta  ha firmato  un’ordinanza ( n° 222 del 27 agosto 2019)  finalizzata a prevenire situazioni problematiche per  l’incolumità pubblica e la sicurezza urbana in occasione della 71° edizione  Festa dell’Uva dal 31 agosto a domenica 8 settembre.

Nell’atto si dispone che, con decorrenza dalle 19 alle 6  del giorno successivo,  nelle aree del centro storico e perimetrali ove si svolge la manifestazione, sarà proibito consumare bevande in contenitori, bottiglie o bicchieri di vetro ed in lattine, su suolo pubblico al di fuori delle aree di somministrazione. 

Tutti gli operatori commerciali e i soggetti autorizzati dovranno osservare il divieto di somministrazione e vendita di bevande in contenitori di vetro, alluminio e  bottiglie anche di plastica con il tappo, al di fuori delle aree destinate esclusivamente alla somministrazione. L’ordinanza prevede, inoltre, che durante le tapulonate la somministrazione delle bevande contenute in bottiglie di vetro venga effettuata direttamente, dagli organizzatori, senza lasciare le stesse sui tavoli, con obbligo di vigilanza sui partecipanti. Dispone altresì che dalla mezzanotte, è fatto divieto di somministrare bevande superalcoliche. Le violazioni all’ordinanza comportano l’applicazione, nei confronti dei trasgressori, di una sanzione amministrativa pecuniaria,  da  25 euro  a  500 euro.

Inolte, in conformità agli indirizzi assunti dall’Amministrazione comunale con alcuni atti recenti finalizzati alla tutela e alla conservazione ambientale nonché alla promozione delle risorse naturali, la Giunta Comunale con deliberazione n. 93 del 27 agosto ha deciso di destinare specifici contributi a sostegno delle associazioni che hanno deciso di utilizzare stoviglie in materiale biocompostabile negli eventi di maggior richiamo a carattere enogastronomico.

Tale provvedimento è stato adottato, nello specifico, nell’ambito della “Festa dell’Uva”, manifestazione cittadina di maggior risonanza e visibilità, con l’obiettivo di sensibilizzare organizzatori e cittadini all’abbandono dell’utilizzo di oggetti in plastica convenzionali a favore di materie ecologicamente sostenibili.

“Il Comune di Borgomanero – dichiara il Sindaco Sergio Bossi - ha già aderito al “Plastic free challenge”, campagna di sensibilizzazione promossa dal ministero dell’Ambiente per la riduzione dell’utilizzo della plastica monouso ed in tal senso iniziato ad adottare anche alcune pratiche virtuose”.

Lo stesso primo cittadino poi aggiunge “il tema del Plastic Free deve entrare con forza nel nostro quotidiano e, pertanto, ci è sembrato opportuno partire dalla Festa dell’Uva per lanciare un forte e concreto messaggio per incentivare proprio la riduzione dell’utilizzo di materie plastiche. Questa azione concreta vuole essere di esempio per tutti i cittadini.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente a Bellinzago: 40enne schiacciato da un albero

  • Borgolavezzaro, 49enne trovato morto in casa: ipotesi suicidio

  • Bellinzago, trovata morta in casa da oltre dieci giorni: 20 cani senza cibo e cure

  • Incidente a Novara, schianto alla rotonda del Cim: auto finisce contro un palo

  • Novara, intossicata dal monossido di carbonio in casa: salvata grazie al rilevatore portatile dei soccorritori

  • Villadossola, cade in un canale in bicicletta e muore

Torna su
NovaraToday è in caricamento