Attualità

"Coccia Adventures": il teatro di Novara diventa un videogioco

Pensato per gli alunni delle scuole primaria e media, il gioco online (cui si può accedere dal sito del teatro) è stato presentato a Rimini

Un teatro Coccia che diventa protagonista anche nella realtà virtuale. È stato presentato ufficialmente il “Coccia Adventures - il game”, un gioco online, presente sul sito del teatro stesso, cui si può giocare senza alcun bisogno di scaricare applicazioni. Un modo per avvicinare sempre più tutte le possibili fette di pubblico. “Ho immaginato che bisognasse entrare in dialogo con i più giovani, parlando il loro stesso linguaggio. Il videogame e la realtà virtuale sono strumenti spesso alla portata dei più piccoli. Con Coccia Adventures possono diventare un efficace metodo educativo e di scoperta. Il gioco, - ha detto Corinne Baroni durante la conferenza stampa di presentazione mercoledì 8 febbraio - è destinato alla fascia di età delle scuole primarie e medie, con delle differenziazioni legate al gioco completo o alla versione più breve. A qualsiasi fascia di età (anche per i più grandi, o gli adulti) resta un mezzo potentissimo di dialogo e confronto, per mettersi alla prova e imparare nuove nozioni su teatro e opera lirica”. 

Il gioco

La storia è ambientata ai giorni nostri all’interno del teatro: dopo 2500 anni di onorato servizio, la musa del teatro che ha ispirato nei secoli tutte le donne e gli uomini a vario titolo coinvolte in quest’arte ha deciso di godersi la meritata pensione e va alla ricerca di un degno erede. Chi gioca vestirà i panni di un teenager ritrovatosi, per una serie di equivoci, a fare da “apprendista tuttofare” del teatro, e da lì prescelto dalla musa per l’eroico ruolo di suo sostituto.

Il protagonista esplorerà gli ambienti del teatro guidato da incontri con i personaggi tipici di questo mondo, che gli affideranno “missioni” da svolgere. IIl protagonista incontra la musa nel palchetto 13 (invisibile al pubblico in presenza, visibile solo nella realtà virtuale).Attraverso quattro portali la musa ha il potere di dare accesso al protagonista a 4 magici “mini-mondi” astratti a tema in cui rifornirsi dei 4 ingredienti. Un gioco con valori quali lo studio e la pratica, la capacità di seguire e coltivare il proprio istinto creativo, la concentrazione sul raggiungimento dei propri obiettivi, l’illuminazione che sta alla base dell’ispirazione che saranno presentati sotto forma di pozioni magiche. 

Il gioco è stato presentato per la prima volta al Rimini Web Marketing Festival 2022. Nel corso della manifestazione era presente anche l’assessore regionale all’Innovazione Matteo Marnati, che ha così commentato “Un particolare plauso per la realizzazione di questo progetto il cui fine è quello di coinvolgere studenti e giovani che, con l’apporto della tecnologia, possono così avvicinarsi al teatro, appassionarsi ed amarlo nel tempo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Coccia Adventures": il teatro di Novara diventa un videogioco
NovaraToday è in caricamento