menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, il Piemonte vieta gli spostamenti verso le seconde case

L'ordinanza regionale

Il Piemonte vieta gli spostamenti verso le seconde case.

Già da sabato 13, nonostante la regione sia ancora in zona arancione, la Regione ha deciso di vietare gli spostamenti verso le seconde case. "Domani e domenica in Piemonte non sarà possibile recarsi nelle seconde case - spiega la Regione - lo prevede una ordinanza regionale che sarà emanata in vista del passaggio del Piemonte in zona rossa a partire da lunedì 15 marzo, in base a quanto deciso nel DL in fase di approvazione a Roma da parte del Governo".

Cosa è consentito fare in zona rossa: tutte le regole aggiornate

Dal 15 marzo zona rossa

Oltre a questo provvedimento, è arrivata la conferma che da lunedì 15 il Piemonte sarà zona rossa. Ci saranno quindi nuove regole, innanzitutto per gli spostamenti: ci si potrà spostare solo per motivi di salute, lavoro o necessità, anche all'interno del comune. Rimane il coprifuoco tra le 22 e le 5 ma, in base al decreto del 22 febbraio, sono vietate le visite a parenti e amici. Insomma, sarà necessaria l'autocertificazione per uscire di casa.

Zona rossa: quali negozi potranno rimanere aperti a Novara

Per quanto riguarda la scuola invece, secondo il Dpcm del 2 marzo, tutte le scuole di ogni ordine e grado rimarranno chiuse, con didattica a distanza. Chiusi anche i negozi, tranne alcune tipologie individuate in uno specifico elenco, e chiusi anche parrucchieri e centri estetici. Come in zona arancione bar e ristoranti potranno continuare ad effettuare asporto e domicilio, ma non servizio alll'interno del locale.

Il modulo di autocertificazione per gli spostamenti

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, a Novara apre un nuovo centro vaccinale

Attualità

Coronavirus, da oggi Novara e il Piemonte in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento