Come eliminare i pidocchi in 3 semplici mosse

Con il rientro a scuola, torna anche uno dei più grandi timori dei genitori: i pidocchi. Ecco allora alcuni consigli per eliminare i pidocchi in poche e semplici mosse

Dopo aver ispezionato con cura il cuoio capelluto con l’aiuto di un pettine a denti fitti e anche di una lente di ingrandimento e avete accertato che ci sono i pidocchi nella loro forma larvale, piccolissimi, tondi e bianchi dovete fare questi procedimenti:

1- Applicate subito su tutto il cuoio capelluto, una specifica lozioneantiparassitaria. Si trovano in farmacia ma è importante consultare prima il pediatra per farsi prescrivere la più idonea.

Finora, le lozioni più efficaci a eliminare i pidocchi si sono dimostrate quelle a base di permetrina, piretrine naturali sinergizzate, malathion e dimeticone.

2- Lavate ad almeno 60 °C tutti gli indumenti, le lenzuola, i cappelli che sono stati a contatto col bambino (per le lenzuola va bene anche un lavaggio a 90 °C). Lavate accuratamente anche pettini, spazzole e ogni altro accessorio per la cura dei capelli in acqua bollente con sapone, lasciandoli a bagno per almeno un'ora.

Se invece pensate che l'infestazione possa essersi estesa anche a oggetti che non possono essere lavati, come giocattoli e peluches, conservateli per 2 settimane in sacchetti di plastica chiusi e sigillati.

3- Controllate gli altri componenti della famiglia, compresi eventuali animali che vivono in casa e sono a contatto diretto coi bambini.

Ripetete il trattamento con la lozione, nel caso non fosse stato sufficiente la prima volta, dopo almeno 7/10 giorni.

Alcuni pregiudizi e leggende da sfatare

  1. Chi prende i pidocchi non è brutto, sporco e cattivo. Anzi, è vero proprio il contrario: vengono attaccati più facilmente i capellilavati eccessivamente, soprattutto se sottili e chiari.
  2. Il pidocchio non salta da una testa all'altra. Questi parassiti non possono sposarsi autonomamente e sono quindi necessari contatti diretti, o l'uso comune di oggetti infestati.
  3. Le disinfestazioni ambientali di aule, palestre, eccnon sono così indispensabili come si crede. I pidocchi, infatti, non sopravvivono oltre le 24 ore lontano dalle teste, poiché si nutrono esclusivamente di sangue umano.
  4. Tagliare i capelli non serve a niente.
  5. Non è vero che la pediculosi si previene o si cura con l'uso di shampoo. Le formulazioni diluite o che vengono seguite da un precoce risciacquo hanno una scarsa efficacia, anzi possono indurre resistenza agli insetticidi. Qualsiasi molecola per risultare efficace deve rimanere a contatto con i capelli per un tempo sufficiente: solitamente per alcune ore o, meglio, per tutta una notte.

Prevenzione

  1. Bisogna insegnare ai bambini a non scambiarsi indumenti, specie copricapo, sciarpe e maglioni.
  2. Nel semplice sospetto, bisogna subito applicare un prodotto specifico, per il tempo necessario e scegliendo le formulazioni adatte: gel, lozioni, mousse termosensibili, ecc.
  3. Al trattamento bisogna far seguire l'uso frequente di un pettine a denti fitti, soprattutto al fine di rimuovere le eventuali lendini (ovvero le uova) sopravvissute.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Novara, non scendono le sbarre del passaggio a livello: travolto un uomo in scooter

  • Si ribalta con l'auto in un fosso: è Veronica Cuccaro la 33enne che ha perso la vita a Mortara

  • Novara, rissa sull'Allea, giovane si scaglia contro un carabiniere: arrestato

  • Coronavirus, anche in Piemonte centri commerciali chiusi nel fine settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: il Piemonte segue la Lombardia

  • Coronavirus, in Piemonte nuove linee guida per la gestione dei casi positivi nelle scuole

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento