Coronavirus, all'ospedale di Novara prorogata la sospensione per visite ed esami non urgenti

Le prestazioni in classe P e D già prenotate saranno riprogrammate e l'ospedale provvederà a ricontattare i pazienti per definire una nuova data

Foto di repertorio

Nonostante l'avvio della "Fase 2" dell'emergenza sanitaria causata dal coronavirus, all'ospedale di Novara restano sospese le visite e gli esami non urgenti.

Lo ha comunicato l'azienda ospedaliero-universitaria in una nota stampa: "L’applicazione della normativa nazionale e regionale per il contenimento dell’infezione da Covid-19 - spiegano dall'ospedale - rende necessaria una drastica riduzione dell’afflusso di pazienti negli ambulatori dove deve essere mantenuta una distanza di sicurezza. Per questo motivo l’azienda ospedaliero-universitaria di Novara deve, al momento, prorogare la sospensione delle prestazioni in classe P e D (programmate e differibili)".

Le prestazioni in classe P e D già prenotate saranno riprogrammate e l’ospedale provvederà a ricontattare i pazienti per definire una nuova data. Saranno comunque garantite le prestazioni urgenti e non prorogabili, incluse quelle di follow up oncologico e del Cas (Centro accoglienza e servizi) oncologico.

Sempre per ridurre l’afflusso in ospedale, dal Maggiore raccomandano di effettuare la prenotazione delle prestazioni ricorrendo alle seguenti modalità, evitando così di recarsi in ospedale per prenotare le prestazioni:

Allo stesso modo, il pagamento della prestazione deve essere effettuato ricorrendo alle seguenti modalità:

In via eccezionale il pagamento può essere effettuato recandosi in ospedale agli sportelli Cup o presso le segreterie degli ambulatori, ricordando che il pagamento presso queste sedi può essere solo elettronico (bancomat o carta di credito).

Il referto della prestazione di norma è consegnato al paziente al termine della prestazione (ad esempio per le visite). Il ritiro dei referti di Radiologia, Medicina nucleare, Laboratorio analisi e Microbiologia può essere facilmente effettuato utilizzando le credenziali Spid, senza recarsi in ospedale, consultando il proprio Fascicolo sanitario elettronico o accedendo al servizio di Ritiro referti online, se scelta questa modalità al momento dell’accettazione dell’esame. In via eccezionale il ritiro del referto può essere effettuato recandosi in ospedale presso le segreterie degli ambulatori o presso i totem. In tali punti deve essere garantita la distanza di sicurezza e gli accessi sono
pertanto limitati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • Incidente a Novara, auto si schianta contro un dehors in via Pontida

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: dal 10 luglio niente più distanziamento su treni e bus

  • Incidente a Paruzzaro: schianto tra auto e camion, un ferito grave

  • Coronavirus, pronta una nuova ordinanza in Piemonte: niente più distanziamento sociale sui mezzi pubblici

  • Batterio pericoloso: ritirato lotto di salmone prodotto a Borgolavezzaro

Torna su
NovaraToday è in caricamento