Venerdì, 6 Agosto 2021
Salute

Borgomanero, donato un defibrillatore al pronto soccorso

La donazione del Rotary Club

Consegnato al personale della Struttura Complessa Medicina e Chirurgia e d’Accettazione e d’Urgenza (DEA/Pronto Soccorso) del Presidio Ospedaliero di Borgomanero un monitor defibrillatore multiparametrico donato dal Rotary Club Borgomanero Arona con l’importante contributo del Distretto Rotary 2031 e dei Rotary Club Orta San Giulio e Rotary Club Gattinara.

Il defibrillatore donato verrà utilizzato per migliorare la qualità della rianimazione nelle situazioni di emergenza. L’apparecchiatura, grazie al suo funzionamento intuitivo e veloce e la facilità di trasporto, è un dispositivo medico fondamentale sia nella fase di rianimazione che in quella di gestione del  post-arresto cardiaco. "Si tratta di una donazione davvero importante che ci mette a disposizione uno strumento sofisticato e di semplice uso nello stesso tempo per tutti gli interventi in emergenza come gli arresti cardiaci oppure le patologie acute del cuore che necessitano dell’attivazione immediata di un pace-maker . -  afferma Claudio Didino Direttore della S.c. MeCAU dell’Asl NO – Ringraziamo il Rotary Club Borgomanero Arona, di Orta San Giulio, Gattinara e del Distretto Rotary 20312 che ci hanno aiutato donandoci un’apparecchiatura di ultimissima generazione e di alta tecnologia; saranno così possibili interventi più efficaci nel pieno rispetto delle linee guida internazionali sulla rianimazione cardio-polmonare".

La MeCAU è struttura di riferimento per il bacino di utenza dell'area Nord dell'Asl e per le strutture sanitarie non sede di DEA o di Pronto Soccorso che insistono anche sul territorio circostante l’ASL NO ed  eroga da tempo circa 48.000 prestazioni/anno.  Può essere considerata l'asse portante dell'organizzazione del soccorso ospedaliero, attraverso un organico medico dedicato all'emergenza-urgenza, coadiuvato da Specialisti interni e Medici contrattisti, garantisce le attività di pronto soccorso e accettazione (DEA di I livello, spoke), attraverso interventi diagnostico-terapeutici, di stabilizzazione e cura del paziente, di osservazione breve intensiva, di ricovero oppure di trasferimento urgente al Centro HUB o al Polo di riferimento. E’ inoltre, in prima linea da anni nel sostegno delle donne vittime di violenza che si recano presso la Struttura ed è inoltre attiva la “stanza rosa” per l’accoglienza e gestione delle pazienti;

"I Soci dei Rotary Club hanno voluto dimostrare la loro vicinanza al personale del Pronto Soccorso, non solo per attestare dopo giorno di essere una vera comunità – afferma Giorgio Baraggioni, Presidente Rotary Club Borgomanero e Arona - ma anche e soprattutto per mettere a disposizione un’apparecchiatura per migliorare sempre più la qualità del servizi offerti a tutela della salute della popolazione. I soci del Club che presiedo, hanno compreso e hanno voluto fare un gesto concreto mettendo a disposizione il defibrillatore". "E’ doveroso un ringraziamento al Rotary Club Borgomanero Arona, di Orta San Giulio, Gattinara e del Distretto Rotary 2031 e a tutti i Soci che hanno contribuito a questa donazione a favore della Struttura Medicina e Chirurgia d’Accettazione e d’Urgenza donando una strumentazione volta ad assicurare un servizio di alta qualità ai pazienti – afferma dichiara Angelo Penna Direttore Generale dell’Asl NO- Ogni donazione è un’ulteriore testimonianza della vicinanza e del sostegno del territorio alla nostra Asl e in particolare all’Ospedale di Borgomanero. Siamo colpiti dalla generosità che l’intera Comunità ha dimostrato dall’inizio della pandemia nei confronti della nostra Azienda Sanitaria per garantire una sanità sempre più efficiente e affrontare l'emergenza tuttora in corso”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borgomanero, donato un defibrillatore al pronto soccorso

NovaraToday è in caricamento