Delegazione della Repubblica del Congo all’ospedale Maggiore di Novara

La delegazione ha visitato il nuovo reparto di radiologia realizzato nell’ambito del partenariato Pubblico Privato con Althea

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NovaraToday

Il Ministro della Salute della Repubblica del Congo Jacqueline Lydia Mikolo, accompagnato dal presidente e amministratore delegato del Gruppo Althea Alessandro Dogliani, si è recato all’ospedale Maggiore di Novara, dove è stato ricevuto dal direttore generale Mario Minola.

La visita è stata l’occasione per presentare alcune delle eccellenze dell’azienda ospedaliero-universitaria di Novara. In particolare, il Ministro si è soffermato a lungo presso il nuovo reparto di radiologia recentemente inaugurato e riorganizzato grazie agli investimenti effettuati da Althea nell’ambito del primo partenariato Pubblico-Privato nella sanità in Italia. E’ stata l’occasione per il Ministro Mikolo di constatare i benefici per il sistema sanitario, grazie alla capacità di Althea di creare valore, approfondendo le progettualità e le tematiche affrontate nel corso degli incontri svolti negli ultimi mesi con il Gruppo.

“Siamo decisamente soddisfatti dell’incontro di oggi perché ci consente di condividere la nostra esperienza con le istituzioni a livello internazionale e presentare il risultato della nostra strategia innovativa in grado di contribuire a migliorare la gestione delle tecnologie medicali e permettere al personale ospedaliero di focalizzarsi sul processo clinico”, commenta Alessandro Dogliani, presidente e amministratore delegato del Gruppo Althea.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento