rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Salute

Novara, il "libro parlato" arriva anche nel reparto di Oncologia del Maggiore

Il servizio consente a quei pazienti che, per vari motivi, faticano a leggere autonomamente, di potersi svagare con gli audiolibri

 Il "Libro parlato" è un service che appartiene alla grande tradizione Lions, dedicato al mondo dei non vedenti, ed è attivo sin dal 1975 per iniziativa del Lions Club Verbania.

Già presente in diverse strutture dell’Azienda ospedaliero-universitaria Maggiore della Carità di Novara, il servizio si estende anche all’Oncologia e renderà possibile l’utilizzo di lettori Mp3 che contengono testi letti da volontari e che consentono a quei pazienti che, per vari motivi, faticano a leggere autonomamente, di potersi svagare con gli audiolibri. Per i pazienti impegnati in terapie di lunga durata può rappresentare un importante conforto che aiuta a migliorare la qualità della degenza in ospedale.

Sono stati i rappresentanti del Lions Club Novara Ticino (presidente dottor Marco Franzini e dottor Paolo Brugo) ed i rappresentanti dell’associazione "Amici del libro parlato per i ciechi d’Italia Robert Holmann" del Lions club Verbania – onlus (presidente dottor Giulio Gasparini e coordinatrice dottoressa Sesti Serenella) a consegnare i nuovi dispositivi a favore dei pazienti della struttura complessa a direzione universitaria Oncologia, diretta dalla professoressa Alessandra Gennari.

Sono intervenuti anche il presidente della Scuola di medicina, il prof. Marco Krengli, e il direttore della Struttura complessa di ematologia, prof. Gianluca Gaidano. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novara, il "libro parlato" arriva anche nel reparto di Oncologia del Maggiore

NovaraToday è in caricamento