Primo espianto d'organo del 2021 all'ospedale di Borgomanero

L'organo è stato trapiantato con successo presso la Città della Salute e della Scienza di Torino

Foto di repertorio

La pandemia non ha fermato la generosità dei donatori di organi.

Nei giorni scorsi è stato infatti effettuato il primo espianto di organo del 2021 all'ospedale di Borgomanero: si tratta di un "prelievo di fegato da un uomo residente nel Vergante e deceduto in Rianimazione - ha spiegato la dott.ssa Elisabetta Alliata, direttore medico del presidio ospedaliero di Borgomanero -. L’organo è stato trapiantato con successo presso la Città della Salute e della Scienza di Torino".

Nel 2020 era già stato effettuato un prelievo analogo e l’organo era stato donato a una persona del torinese che era in attesa trapianto. Inoltre, precisano dall'Asl di Novara, nello stesso anno sono stati effettuati otto prelievi di cornea.

"Ringraziamo - commentano dall'Asl di Novara - le persone e i loro famigliari che con il loro gesto di grande generosità hanno contribuito anche in questo anno difficile a dare una possibilità di cura a pazienti che erano in attesa di trapianto e testimonia lo straordinario sforzo organizzativo per garantire la continuità delle donazoni".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vaccini, al via dall'11 maggio le prenotazioni per i piemontesi tra i 50 e i 54 anni

  • Il Giro d'Italia arriva a Novara: ecco il percorso della tappa in città

  • Ingegnere novarese muore d'infarto il giorno dopo il vaccino: l'Asl avvia le verifiche

  • Vaccini, attivo il nuovo servizio della Regione Piemonte: come sapere la data del vaccino

  • Vaccini, in Piemonte da oggi sarà possibile accedere al proprio "percorso vaccinale"

  • Incidente a Novara, violento scontro fra due auto: una si ribalta

Torna su
NovaraToday è in caricamento