Salute

Stanchezza primaverile: cause e rimedi

Perché ci sentiamo sempre stanchi in primavera? Scopriamolo insieme

Foto di repertorio

La stanchezza di primavera, o mal di primavera, è una condizione molto comune che, con sintomi quali sbalzi d'umore, sonnolenza, mancanza di concentrazione e debilitazione, caratterizza il cambio di stagione. Scopriamo insieme quali sono le cause e alcuni possibili rimedi per combattere il mal di primavera.

La stanchezza primaverile è causata principalmente dai cambiamenti climatici, dovuti al passaggio da una stagione all'altra, che influiscono negativamente sull'organismo, il quale, trovandosi impreparato ai continui sbalzi di temperatura, avverte disturbi che condizionano notevolmente lo stile di vita e le abitudini, impedendo il normale svolgimento delle attività quotidiane.

I sintomi più diffusi sono:

  • aumento della tensione nervosa
  • sbalzi d'umore
  • disturbi del sonno, dell'appetito e dell'alimentazione

I soggetti più colpiti sono coloro che si trovano già in una situazione di stress, chi soffre di allergie o di carenze nutrizionali, in particolare vitamine e sali minerali.

Non esistono farmaci in grado di combattere la stanchezza primaverile, ma possono essere impiegati dei rimedi naturali ed integratori alimentari che aiutino il nostro organismo ad affrontare il mal di primavera. Tra questi, ricordiamo gli integratori a base di amminoacidi, vitamine e sali minerali, e rimedi naturali quali il ginseng, l'eleuterococco, il guaranà, la pappa reale, il polline d'api, la propoli, il miele, la lecitina di soia e l'olio di germe di grano. 

Tuttavia queste sostanze possono causare effetti collaterali: pertanto, è bene non abusarne e confrontarsi sempre con il proprio medico curante.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stanchezza primaverile: cause e rimedi

NovaraToday è in caricamento