rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Giardino

Come creare la giusta privacy sul terrazzo: tutti i consigli

Il terrazzo è il luogo della casa in cui trascorriamo più tempo in estate, ma è anche quello più esposto a sguardi indiscreti: ecco le soluzioni per creare la giusta privacy

Terrazzi e balconi sono lo spazio in più da sfruttare soprattutto se abitiamo in città, ma il più delle volte si è costretti a sacrificare la privacy. Quante volte sarà successo di rilassarsi proprio in questi ambienti leggendo un libro o di decidere di prendere il sole, ma di sentire sguardi indiscreti? Vivere in un condominio, infatti, comporta dei balconi o terrazzi esposti alla vista dei vicini o dei passanti.

Come riuscire a creare un luogo intimo e non rinunciare all’esterno? La soluzione sta tutta nell’utilizzo degli arredi adatti, ma soprattutto nella capacità di sistemarli nel modo giusto e ottenere la privacy tanto desiderata.

Gli elementi in muratura sono spesso quelli più efficaci: pergole, vetrate o veneziane mettono al riparo da sguardi indiscreti e consentono di utilizzare il balcone o il terrazzo anche durante la stagione fredda. Inoltre sono indicate se abbiamo voglia di ristrutturare l’esterno e non abbiamo problemi di budget.

Se invece puntiamo a una soluzione mobile e non eccessivamente costosa ecco alcuni suggerimenti.

Divisori e separè per creare la giusta privacy

Avere le ringhiere dei balconi alti è un aiuto in più in favore della privacy perché in questo caso basta utilizzare solo una rete a maglia e saremo al riparo da sguardi indiscreti.

Non sempre si ha la fortuna di avere ringhiere alte e il più delle volte i terrazzi e i balconi comunicano con quelli del vicino. La soluzione ideale, quindi, è utilizzare un divisorio. Disponibili in differenti materiali, quello più indicato è il bambù perché oltre a essere bello esteticamente è anche resistente alle intemperie. Se invece preferiamo uno stile rustico, il legno è il materiale da preferire, non solo creerà un ambiente riservato, ma anche elegante e ricercato.

Le piante per proteggere il terrazzo

Piante e fiori sono immancabili sui terrazzi perché arredano, riempiono di colore l’esterno, ma possono essere utilizzati anche come elementi per proteggere la nostra privacy. In natura ci sono piante rampicanti o ricche di fogliame, utili anche per creare ombra e un piacevole clima. Tra le più indicate, oltre all’edera, ci sono:

  • Bambù: resistente e duraturo, ha radici profonde ed è in grado di assicurare la privacy di cui abbiamo bisogno
  • Nandina domestica: simile al bambù per caratteristiche, questa pianta è una sempreverde che non ha bisogno di molte cure, si adatta ai diversi climi e può essere utilizzata come siepe
  • Clematidi: sono piante rampicanti robuste e resistenti

Per avere un risultato d’effetto possiamo combinare differenti piante tra di loro, ma soprattutto utilizzare una griglia. Lo steccato in legno permette alle piante stesse di svilupparsi in altezza e creare una barriera contro le intrusioni esterne.

Un grande classico: le tende

Le tende sono la soluzione più semplice, ma anche più efficace per proteggere il terrazzo da occhi indiscreti. Uno dei vantaggi è che sono mobili e quindi siamo noi che decidiamo di aprirle quando e in che modo. Accanto a queste ci sono le tende da sole, irrinunciabili perché sono efficaci anche contro la luce del giorno.

Infine, se non vogliamo ricorrere alle tende, possiamo scegliere gli ombrelloni! Economici e pratici riescono ad abbellire il balcone e a dare la giusta privacy: i modelli in commercio sono numerosi, come quelli a parete, a mezza luna o a vela, pensati per adattarsi a ogni tipo di ambiente.

Prodotti online

Canniccio PVC

Frangivista e frangivento in bambú 

Grigliato in legno

Tenda laterale avvolgibile

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come creare la giusta privacy sul terrazzo: tutti i consigli

NovaraToday è in caricamento