Zero sprechi: come coltivare un orto in casa

Avere uno spazio esterno in casa è un’occasione per creare un piccolo orto e avere prodotti sempre freschi a portata di mano. Vediamo come realizzarlo sia sul balcone che in giardino.

Non è vero che l’orto si può fare solo disponendo di un giardino.  Anche un piccolo balcone può essere ben coltivato, specie con ortaggi, e dare la grande soddisfazione di mangiare a tavola i propri prodotti realizzati a chilometro zero. Basta scegliere terra e piantine giuste, piantarle bene e tenere presente, nella selezione degli ortaggi, dell’esposizione e della luce del balcone.

Innanzitutto, è bene ricordare a chi coltiva sul balcone che non otterrà quantitativi enormi di ortaggi e frutta, ma ne avrà di qualitativamente validi.

  • Comprate piantine già cresciute da trapiantare nei vasi grandi. La dimensione dei vasi dovrà essere proporzionata alla dimensione dell’ortaggio che state coltivando. Le zucchine, per esempio, crescono in vasi di 50/60 cm di diametro e di 40/50 cm di altezza. Le lattughe, i sedani, le cicorie, e mote erbe aromatiche, possono crescere in vasi di 30 cm di diametro e 20 cm di altezza.
  • Partite sempre da ortaggi a ciclo breve oppure iniziate con le più semplici erbe aromatiche. Se amate i fiori, scegliete ortaggi e frutta che fioriscono o che sono decorativi, come i peperoncini, le bietole, le ffragole e i pomodorini.
  • Le piantine già cresciute possono essere trapiantate da fine marzo a fine aprile.
  • Per quanto concerne il terriccio, non compratene di economico, perché la qualità, in questo caso, è tutto. Il terriccio può essere tradizionale, già fertilizzato oppure terriccio bio già concimato. I vasi vanno preparati con argilla espansa o ghiaietti sul fondo. Al terriccio aggiungete della sabbia a grana grossa. La sabbia, che deve essere circa il 10% del totale, drena facilmente l’acqua.
  • Per crescere bene, le piante devono possedere il loro spazio vitale. Dunque, lasciate almeno 70 cm di distanza, per esempio, tra le piantine di zucchine, almeno 40 cm per i pomodori e 25 per le lattughe. Informatevi, dunque, su quanto spazio deve intercorrere tra le piantine a seconda della loro specie.
  • Quando trapiantate le piantine, innaffiatele bene e poi aspettate che la terra sia asciutta prima di irrigare. Più farà caldo, più sarà necessario innaffiare, specialmente ai bordi del vaso e non direttamente sulle radici. Innaffiate al tramonto, così le piante avranno tutta la notte per assorbire l’acqua, che invece evapora subito se giunge in pieno sole.
  • Se il vostro balcone è inondato di luce tutto il giorno, potete piantare qualunque varietà di ortaggio; altrimenti limitatevi a piantare valeriana,cicoria, cavoli, bietola, prezzemolo e tutte quelle piante che non necessitano di tanta luce.
  • Se il vostro balcone si trova in una strada di città molto trafficata, coprite i vasi con un “tessuto non tessuto” (TNT) che eviterà alle polveri sottili di depositarsi sulle piante, permettendo però al sole e all’acqua di filtrare. Ovviamente, lavate bene le verdure con il bicarbonato di sodio quando sono pronte per essere consumate.

Invece chi ha la fortuna di avere un giardino può seguire questi consigli:

Giardino da sogno: idee e consigli per arredare l’esterno delle case Novaresi

Posizione e dimensione dell’orto

In generale se avete uno spazio molto ampio, potete riservalo alla coltivazione circa 10 metri quadrati.

Per quanto riguarda la scelta della posizione, molto dipende da ciò che si vuole coltivare, ma in ogni caso è fondamentale avere un terreno pianeggiante, drenato e ricco di sostanze organiche che garantiranno la crescita di ortaggi sani e rigogliosi.

In generale meglio scegliere una zona molto soleggiata perchè la maggior parte delle verdure hanno bisogno di diverse ore di sole diretto.

Struttura e recinzione

Realizzare un orto è un’esperienza divertente, ma che nello stesso tempo porta via tempo e fatica, quindi proteggerlo è fondamentale. Questo deve essere fatto soprattutto se abbiamo in casa bambini o animali domestici come cani e gatti che di sicuro non perderanno occasione di esplorare.

Per mettere al sicuro le verdure è bene creare una recinzione con dei paletti di ferro distanziati tra loro a circa un metro di distanza e completarli con una rete metallica sufficientemente alta, ma con un piccolo varco per il passaggio.

Anche la disposizione delle piante all’interno dell’orto ricopre un ruolo importante perchè devono essere sistemate in modo ordinato per farle crescere nel miglior modo possibile.

Queste devono essere disposte in file allineate creando un piccolo corridoio in cui poter passare e muoversi liberamente.

Cosa piantare

Gli ortaggi da piantare sono diversi, dipende molto dai gusti, dalle esigenze e dalle caratteristiche del terreno. La cosa importante è che ogni seme venga piantato rispettando la stagionalità.

Come preparare il terreno

Prima di procedere con la semina, bisogna controllare le caratteristiche del terreno. Basta tastarlo e possiamo capire che se non riusciamo a creare una palla, vuol dire che è ancora sabbioso e quindi dobbiamo aggiungere delle sostanza organiche.

Se invece rimane compatta, è troppo argillosa e quindi le sostanze organiche devono riequilibrare il terreno.

Quando si sbriciola, dopo essere stato colpito con forza, allora il terreno è pronto per la semina.

A questo punto possiamo procedere con la preparazione dei solchi in cui verranno messi i semi.

Muniti di guanti e badile possiamo smuovere il terreno eliminando pietre e livellandolo dove necessario.

Se il terreno ne ha bisogno possiamo aggiungere il concime, in ogni caso dobbiamo creare una zona pianeggiante con il rastrello. Fatto questo dobbiamo innaffiare abbondantemente per far entrare l’acqua in profondità e dopo alcuni giorni possiamo procedere alla semina.

L’irrigazione deve essere continuata anche dopo aver piantato gli ortaggi. Attraverso annaffiatoi o un tubo di gomma collegato al rubinetto principale, dobbiamo innaffiare l’orto la mattina presto o nel tardo pomeriggio quando il sole non è alto per non danneggiare le piante.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: regole condominiali e cosa fare se c'è un soggetto positivo

  • Come pulire i termosifoni prima di azionarli

  • Come pulire e mantenere in ordine il parquet

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento