Case popolari, passi avanti nel recupero degli affitti non pagati

Il 25% degli inquilini morosi ha accettato di rateizzare. Ok alla proposta del Comune di convocare al "tavolo di mediazione" chi non ha ancora non ha sottoscritto il piano di rientro

Foto di archivio

Passi avanti importanti nel recupero degli affitti delle case popolari non pagati. Atc in pochi giorni ha portato a casa la sottoscrizione di un piano di rientro da parte degli inquilini che avevano morosità storica inviando una lettera che invitava a presentarsi per stipulare un piano di rientro rateizzato, pena la richiesta ai Comuni di pronunciare la decadenza per liberare gli alloggi.

"Nel novarese, così come nel Vco dove l'operazione si è conclusa il mese scorso, oltre il 25% degli inquilini ha sottoscritto il piano. A Novara città, dove il numero di morosi è particolarmente elevato - spiega il presidente di Atc, Giuseppe Genoni - su 383 inquilini contattati, 79 hanno accettato di rateizzare. Un risultato incoraggiante che va a sommarsi a 413 altri piani di rientro tra quelli precedentemente stipulati da Atc con gli inquilini e quelli frutto del cosiddetto 'tavolo di mediazione' realizzato insieme al Comune e ad alcuni sindacati degli inquilini nell'ultimo anno e mezzo".

"Abbiamo inoltre manifestato consenso alla richiesta del Comune di Novara - prosegue Genoni - di rianalizzare entro dicembre 2018 i casi dei 392 inquilini che ancora non hanno sottoscritto il piano di rientro attraverso il 'tavolo di mediazione'. Una soluzione di buon senso vista la situazione di particolare criticità di Novara sulla morosità e l'attenzione che tutti quanti stiamo dedicando alla soluzione del problema, affrontato sia con rigore sia con la dovuta attenzione sociale".

Nei giorni scorsi la Uniat - Uil, tramite il sindacalista Roberto Fimiano, aveva contestato la procedura di recupero della morosità: "Spiace che non riconoscano un risultato positivo ottenuto in poche settimane tramite una procedura prevista per legge - dice ancora Genoni - A questo proposito auspico che Fimiano e la Uniat intervengano al tavolo, visto che finora sono stato l'unico sindacato costantemente assente".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Idrocoltura: cos'è e come funziona

  • Condizionatore: tutti i segreti per risparmiare in bolletta

Torna su
NovaraToday è in caricamento