Come risparmiare sulle bollette in estate

Sai che è impensabile non consumare energia, tuttavia è possibile ridurre i consumi senza compromettere la qualità della tua vita.Vediamo, insieme, cosa fare per tagliare i costi e risparmiare anche nella stagione più calda dell’anno.

La bolletta elettrica può diventare una spesa insopportabile nel periodo estivo. Con il caldo e le temperature alte siamo tentati di avere ambienti più freschi e quindi ad accendere ventilatori e condizionatori per ricreare un clima temperato.

Ma, risparmiare in bolletta è davvero possibile?

La risposta è “sì”. Puoi creare una piccola oasi felice in cui trovare il refrigerio dal torrido caldo estivo, e il dolce calore dai cui farti avvolgere in inverno. Sebbene ogni dispositivo presente in casa consumi energia tutto l’anno, bastano poche accortezze per evitare bollette troppo salate.

Dunque, non perdiamo tempo: ecco 3 consigli efficaci per risparmiare in bolletta da subito.

1) I gesti che ti fanno risparmiare energia tutto l’anno

L’illuminazione domestica e gli elettrodomestici sono i due fattori che gravano di più sul consumo di energia nelle abitazioni.

Utilizzare solo lampadine LED ti permette di abbassare i consumi fino al 75%, rispetto alle tradizionali lampadine a incandescenza. Inoltre, le lampade LED non generano calore e non contribuiscono a surriscaldare i locali.

Fai attenzione anche a tutti gli apparecchi in stand- by, perché consumano energia a tua insaputa. Per esempio, hai presente quel puntino rosso che staziona impassibile sulla tv spenta? Sta facendo lavorare il tuo contatore. Dunque, alla sera, quando vai a dormire, spegni completamente elettrodomestici, tv e altri dispositivi. Sono piccoli gesti quotidiani, che ti permetteranno di risparmiare.

Infine, scegli elettrodomestici in classe A+ o superiore. È vero, quando li compri spendi un po’ di più, ma il risparmio di corrente nel tempo è notevole.

Pensa al tuo frigorifero: è collegato alla rete elettrica 24 ore su 24, la differenza di classe energetica può far variare la bolletta anche di 60/80 euro all’anno. 

2) Come risparmiare energia elettrica usando il climatizzatore con consapevolezza

Con il caldo e le temperature alte tipiche dell’estate, i climatizzatori diventano l’unica salvezza per sopravvivere all’afa di questo periodo. Anche se ci regala un po’ di refrigerio, senza dubbio incide notevolmente sulle bollette.

Se vogliamo continuare ad usarlo senza avere costi eccessivi, basta sfruttarlo nel modo corretto e si può arrivare ad un risparmio pari al 75%. Quindi meglio accenderlo quando davvero serve, con uno scarto di temperatura tra interno ed esterno pari ad 8 gradi. Inoltre, meglio usare la funzione deumidificatore ed usare anche il ventilatore.

Per risparmiare meglio provvedere alla pulizia e cambiare spesso i filtri. Importante è evitare di ostruire le bocchette dell’aria con oggetti che limitano il passaggio dell’aria. Molti condizionatori hanno sensori di rilevamento della temperatura, per questo meglio tenere distanti elettrodomestici che da accesi generano molto calore, come PC o televisori.

Se dovere comprare un nuovo apparecchio, meglio scegliere quello con tecnologia inverter, che adatta il funzionamento in base alla reale necessità della stanza, riducendo così l’emissione di CO2.

Oltre agli apparecchi elettrici, la temperatura in casa può essere tenuta sotto controllo con piccole accortezze, che ne limitano il funzionamento.

Ad esempio meglio usare tende bianche per l’esterno che riflettono la luce, mentre per quella interna meglio colori scuri che impediscono il passaggio dei raggi solari. In alternativa si possono tenere le serrande chiuse. 

3) Abbassa la temperatura dell’acqua sanitaria

Non tutti lo sanno, ma la temperatura dell’acqua sanitaria può essere regolata per l’estate e per l’inverno. Dunque, controlla la tua caldaia e assicurati che sia impostata la modalità estiva.

D’altronde, non ti servirà il riscaldamento in estate e non è necessario che esca l’acqua bollette dal rubinetto. Regola la manopola e imposta una temperatura dell’acqua più consona: ecco che potrai avere un notevole risparmio in bolletta anche d’estate.

Naturalmente, ricordati che, con l’arrivo dei primi freddi, e la voglia di una bella doccia calda, dovrai tornare a predisporre la caldaia nella modalità più adatta al periodo invernale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cimici in casa? Ecco i rimedi naturali.

  • Sostituzione infissi e detrazioni 2019

  • Il "biomattone" che taglia la climatizzazione

Torna su
NovaraToday è in caricamento