menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trecate: il Comune investe sulla videosorveglianza

L'amministrazione Binatti ha avviato i lavori di ampliamento del sistema di videosorveglianza, per un importo complessivo di circa 84mila euro

Più sicurezza in città con più telecamere che controllano il territorio. Il Comune di Trecate ha deciso di puntare sulla videosorveglianza, con un investimento di circa 84mila euro che permetterà l'ampliamento del sistema.

Diversi gli interventi avviati dall'amministrazione Binatti per garantire maggiore sicurezza ai cittadini. Per cominciare, è stato ampliato il sistema dei varchi telematici, potenziato con tre ulteriori sistemi di lettura delle targhe in accesso e in uscita: due di questi sono stati installati in via Franzina e via Bettole, e uno nella frazione di San Martino.

"Questo - spiega il sindaco Federico Binatti - permetterà di tracciare il flusso di auto e di verificare che i veicoli transitanti siano assicurati, revisionati e non siano inseriti nella 'black list' delle auto rubate, il tutto in collegamento costante con il Comando provinciale dei carabinieri".

Verranno inoltre videosorvegliate due aree particolarmente sensibili della città: "una nuova telecamera permetterà di monitorare costantemente la stazione - continua Binatti - mentre ben tre serviranno piazza Cattaneo. Sono stati scelti sistemi di videosorveglianza ad alta risoluzione, collegati come sempre al locale Comando di polizia municipale, che permetteranno di evitare situazioni di degrado quali quelle che sono state riscontrate ripetutamente e che ci hanno spinto a realizzare diversi interventi di controllo mirato negli scorsi mesi".

"Ben un terzo del budget - sottolinea ancora il primo cittadino - è infine servito a ripristinare il sistema già esistente, che tuttavia versava in gravi condizioni di malfunzionamento e cattiva manutenzione: un intervento fondamentale, quello effettuato in questa direzione, dopo anni di colpevole trascuratezza, senza il quale l’intero investimento sarebbe stato compromesso".

E non è finita qui: "per l’anno 2017 - conclude Binatti - verranno inoltre previsti quegli interventi di videosorveglianza privata, già più volte descritti nel programma amministrativo e nel documento unico di programmazione, che permetteranno ai cittadini di partecipare alla videosorveglianza e alla sicurezza della propria città, installando a prezzo convenzionato delle telecamere in posizioni tali da avvantaggiare l’intera comunità e beneficiando per questo di sgravi da parte del Comune".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento