Coronavirus, focolaio nella casa di riposo di Meina: 80 positivi anche alla Divina Provvidenza di Novara

Sono numerosi i casi nelle Rsa del novarese

La Divina Provvidenza

Un focolaio nella casa di riposo di Meina e oltre 80 casi alla Divina Provvidenza di Novara.

Sono questi i nomi che sono stati pubblicamente diffusi delle Rsa che hanno avuto un'impennata di casi di covid tra degenti e lavoratori. Alla Divina Provvidenza di via Galvani sarebbero 80 su 200 gli ospiti risultati positivi al tampone e una ventina gli operatori: sono stati isolati, mentre continuano i controlli per verificare la situazione.

Alla casa di riposo di Meina invece più della metà degli ospiti, 31 su 50, sono positivi, alcuni anche con sintomi importanti. "Alcuni pazienti sono stati trasferiti presso le RSA autorizzate all'assistenza covid in modo di alleggerire il carico sulla casa di riposo, dove è stato creato un reparto di circa venti letti per isolare i pazienti positivi - ha spiegato il sindaco di Meina Fabrizio Barbieri - I negativi erano già stati isolati. In generale le condizioni dei pazienti sono buone, come confermato dall'equipe dell'Usca, l'unità di crisi del servizio sanitario, intervenuta domenica. Poco fa la direttrice della struttura mi ha poi informato della positività di 17 operatori, dei quali 7 residenti a Meina, che sono già stati posti sotto il tracciamento del servizio sanitario. Anche in questo caso, con le regole di comportamento previste dalla normativa in vigore, non ci sono motivi di allarmismo, in quanto i soggetti positivi vengono presi in carico dal servizio sanitario Sisp, come già avveniva durante la prima ondata di questa primavera. La situazione non è quindi emergenziale, ma circoscritta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, da domenica il Piemonte è zona arancione: cosa è consentito fare

  • Novara, aereo vola basso sulla città: ecco il perchè

  • Incidente sul lavoro a Novara: morto un operaio di 36 anni

  • Coronavirus, decreto per Natale: no agli spostamenti tra comuni e regioni per le feste

  • Bambino di 4 anni colpito al volto dal calcio di un cavallo

  • Dpcm del 3 dicembre, le nuove regole per Natale 2020: cosa cambia a Novara

Torna su
NovaraToday è in caricamento