Cronaca

Cerano, fermato in strada a Pasqua: “Sto andando a cercare oro nel Ticino”, multato

Multate altre tre persone che si trovavano fuori casa senza un valido motivo

I controlli serrati per evitare gite e scampagnate di Pasqua e Pasquetta sono stati annunciati, ma qualcuno proprio non ha resistito.

A Cerano un uomo del 1968 residente a Vigevano, in provincia di Pavia, è stato fermato dagli agenti delle polizia locale in via Bagno lungo la strada che porta al Ticino. Alla richiesta degli agenti di giustificare la sua presenza nel comune l'uomo ha risposto che stava andando al fiume per cercare oro. Il lombardo è stato quindi multato in base all'art. 4 del DL 19/2020 per "spostamento all'interno del territorio del Comune non motivato da esigenze lavorative o situazioni di necessità, ovvero per motivi di salute".

Altri tre, questa volta ceranesi, sono stati multati nel fine settimana di Pasqua perchè non hanno rispettato le misure di contenimento del covid-19, portando così la cifra totale di sanzionati a Cerano da inizio emergenza a nove. "Ricordiamo che i controlli proseguiranno, è dunque importante per non vanificare i sacrifici fatti finora e fermare la diffusione del virus continuare a rispettare le restrizioni che l'attuale situazione ci impone" spiega il Comune di Cerano. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cerano, fermato in strada a Pasqua: “Sto andando a cercare oro nel Ticino”, multato

NovaraToday è in caricamento