Cronaca Centro / Piazza Martiri della Libertà

Rissa davanti al bar: accoltella l'amico dopo una lite

E' successo a Novara, in piazza Martiri. Ferito un giovane di origine senegalese; denunciato il ragazzo che l'ha colpito al torace con un coltello. Sul posto la polizia

Immagine di repertorio

Una lite tra amici finisce a coltellate. E' successo nella notte tra lunedì e martedì a Novara, in piazza Martiri, davanti al bar "Plaza".

Protagonisti della vicenda due giovani, che dopo una discussione sono venuti alle mani. Ad avere la peggio, è stato uno dei due, un giovane di origine senegalese, colpito dall'amico, un 20enne italiano, con un coltello.

Sul posto sono intervenute le Volanti della Questura, che hanno denunciato il 20enne per lesioni personali aggravate.

La rissa

Giunti sul posto, intorno a mezzanotte e mezza, gli agenti hanno notato un giovane, completamente ubriaco, ferito al naso e macchiato di sangue. Il ragazzo, italiano e poco più che 20enne, ha rifiutato l'intervento del 118, dichiarando ai poliziotti di non volersi recare al pronto soccorso. Agli agenti, che hanno tentato invano di convincerlo a farsi curare, ha raccontato, cambiando più volte la sua versione, di essere stato aggredito da un giovane senegalese, che lo avrebbe colpito al volto con pugni e calci. Non solo, ai poliziotti ha inoltre riferito di aver bloccato il polso del suo aggressore, che aveva tentato di ferirlo con un coltelo. 

Intorno alle 5,30 del mattino, però, un altro equipaggio delle Volanti è intervenuto l'ospedale Maggiore in seguito alla segnalazione da parte dei medici, che hanno riferito di un giovane che diceva di essere stato accoltellato. Giunti al pronto soccorso, i poliziotti hanno scoperto che si trattava del giovane senegalese coinvolto nella rissa davanti al "Plaza". Sul posto erano presenti anche i carabinieri, che hanno provveduto ad identificare il giovane e hanno consegnato agli agenti delle Volanti un coltello di ridotte dimensioni, con manico pieghevole e lama di circa 6 centimetri, utilizzato per aggredire il ragazzo.

A questo punto, anche il giovane senegalese ha fornito agli agenti la sua versione dei fatti, raccontando di aver incontrato intorno a mezzanotte davanti al locale il 20enne italiano, che conosceva da anni. I due hanno però iniziato a discutere, la lite è subito degenerata e il giovane senegalese, sentendosi minacciato, ha schiaffeggiato l'amico che per tutta risposta lo ha colpito con un pugno, lo ha spinto contro un muro e lo ha accoltellato al torace. La vittima è riuscita a reagire, colpendo il suo aggressore con un pugno al naso, disarmandolo e facendolo cadere a terra. Per lui, secondo il referto medico del pronto soccorso, ferite guaribili in 10 giorni.

Allo stato attuale il 20enne italiano risulta indagato per lesioni personali aggravate da parte della Squadra Mobile della Questura. Sono però in corso ulteriori approfondimenti investigativi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa davanti al bar: accoltella l'amico dopo una lite

NovaraToday è in caricamento