Lite in strada a Novara: 23enne colpisce coetaneo alla testa con una catena, arrestato

Il giovane, rintracciato e fermato dalla polizia, è accusato di tentato omicidio

Foto di repertorio

Lite in strada si trasforma in una vera propria aggressione, con un arresto per tentato omicidio.

E' successo venerdì scorso, 7 giugno, a Novara, in via San Francesco d'Assisi, nella zona della stazione ferroviaria. Protagonisti della vicenda due giovani di 23 anni.

Sul posto è intervenuta la polizia, allertata da alcuni cittadini. All'arrivo gli agenti delle Volanti hanno trovato uno dei due giovani in forte stato di agitazione e ferito: aveva una profonda ferita alla testa e perdeva molto sangue. Chiamati i soccorsi, gli agenti hanno identificato la vittima, che ha fornito una dettagliata descrizione dell'aggressore che poco prima l'aveva "pestato" colpendolo più volte con una catena.

Dopo una breve ricerca, gli agenti sono riusciti a rintracciare l'assalitore, che alla vista della polizia ha tentato la fuga, ma è stato subito bloccato. Non lontano, hanno recuperato anche la catena usata per colpire la vittima, che era stata nascosta vicino ad alcune rastrelliere per le biciclette.

A finire in manette è stato un 23enne egiziano, irregolare sul territorio italiano, accusato di tentato omicidio. Accompagnato presso il carcere di via Sforzesca, sarà poi espulso.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borgolavezzaro, 49enne trovato morto in casa: ipotesi suicidio

  • Bellinzago, trovata morta in casa da oltre dieci giorni: 20 cani senza cibo e cure

  • Incidente a Novara, schianto alla rotonda del Cim: auto finisce contro un palo

  • Novara, intossicata dal monossido di carbonio in casa: salvata grazie al rilevatore portatile dei soccorritori

  • Villadossola, cade in un canale in bicicletta e muore

  • Marano Ticino, aggrediti da un cane in strada: il padrone scappa senza prestare aiuto

Torna su
NovaraToday è in caricamento