Cronaca

Agrate Conturbia: uccisa cagnolina con una pistola ad aria compressa

In via Roma una bassottina è stata colpita alla giugulare con una pistola caricata a piombini ed è morta. Si sta cercando il colpevole del vile gesto

Si cerca il responsabile della morte dell’adorabile Lulù, una bassottina di 8 anni che viveva con i suoi padroni in via Roma, nei pressi del Municipio.

L’incredibile fatto è accaduto giovedì scorso intorno alle 16. Il colpo è arrivato da una pistola ad aria compressa o da una carabina sempre ad aria compressa in quanto il pallino ritrovato nel collo della cagnolina è di circa 4 millimetri. “Sicuramente hanno sparato dal marciapiede mentre lei saltava nei pressi del muretto di cinta – commenta  la proprietaria Isabella Graziani - il tiratore ha avuto la fortuna o la grande sfortuna per la mia cagnolina di prenderla nel collo, il pallino di piombo è entrato nel molle del collo per quasi mezza spanna. Ho fatto regolare denuncia anche perché è un reato penale l'uccisione di un animale e spero che una volta tanto la giustizia faccia il suo giusto corso, chi ha fatto ciò è giusto che paghi. Oggi è toccato al mio cane, domani magari al gatto che miagola, ma chi mi dice che questo individuo domani non spari a un bambino che urla nel cortile mentre gioca? Non ho mai amato far sapere le vicende personali, ma questo esce da ogni logica!”.

Chiunque abbia qualche informazione ha il dovere morale di aiutare le forze dell'ordine nell'identificazione di questa persona.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agrate Conturbia: uccisa cagnolina con una pistola ad aria compressa

NovaraToday è in caricamento