Coronavirus, guardia del Carrefour muore a soli 33 anni

Alexander Roa è deceduto in terapia intensiva

Non ce l'ha fatta Alexander Roa, il 33enne che è deceduto ieri all'ospedale Maggiore a causa del coronavirus.

L'uomo, che lavorava come guardia giurata al Carrefour di viale Giulio Cesare, lascia la compagna e due figlie. Roa ha manifestato i primi sintomi intorno alla metà di marzo: quando ha iniziato ad aggravarsi è stato ricoverato nel reparto Covid dell'ospedale, ma le sue condizioni sono peggiorate. Domenica il trasferimento in terapia intensiva, dove è deceduto mercoledì 25.

Il punto vendita Carrefour in cui il giovane lavorava è stato chiuso e sanificato la scorsa settimana e l'azienda rassicura che tutto il personale è sempre stato dotato dei dispositivi di protezione personale, al fine di evitare la diffusione del virus. In segno di lutto il supermercato rimarrò chiuso nel pomeriggio di venerdì 27 marzo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Cirio: "Piemonte in zona arancione", ma gli ospedali sono al limite e non si fanno tamponi agli asintomatici

  • Coronavirus, l'ospedale Maggiore di Novara deve aprire un nuovo reparto di terapia intensiva

  • Coronavirus, il Piemonte resta in zona rossa: prorogate al 3 dicembre tutte le misure di contenimento

  • Coronavirus, a Novara tamponi rapidi a pagamento nel parcheggio dell'ex Sporting: come prenotarli

  • Novara, pranzavano seduti al tavolino di un bar: multati dai vigili

  • Coronavirus, 6 persone positive al covid decedute all'ospedale di Novara in 24 ore

Torna su
NovaraToday è in caricamento