rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Cronaca

Un altro graffito contro il sindaco

Dopo la scritta "Ballarè = Mafia", comparso su un muro di Sant'Andrea qualche settimana fa, da pochi giorni troneggia un altro graffito contro il sindaco

Forse non tutti i novaresi amano il sindaco Andrea Ballarè; forse non tutti sono felici del nuovo piano della sosta; forse però i toni della polemica si sono un po' troppo alzati.

Dopo la scritta di qualche settimana fa in cui il primo cittadino veniva paragonato alla mafia, compare ora un nuovo murales "No Ballarè!! W l'URSS".

La prima parte della scritta potrebbe essere un modo per contestare l'amministrazione comunale (modo, per altro, per niente civile); per quanto riguarda la seconda parte, non è chiaro il procedimento mentale con cui questo criptico poeta murale ha espresso la propria approvazione all'ex repubblica sovietica, o meglio, non è chiaro il collegamento con Ballarè.

Rimanendo in attesa di un fine filologo che riesca ad interpretare il senso profondo della scritta, ci auguriamo che la contestazione diventi un po' più moderata e che non sia necessario imbrattare tutti i muri della città per esprimere il proprio dissenso. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un altro graffito contro il sindaco

NovaraToday è in caricamento