rotate-mobile
Cronaca

Villaggio Dalmazia, dissequestrata la "Casa dell'Acqua"

Il provvedimento è stato firmato ieri pomeriggio dal Pm del Tribunale di Torino. Si attende ora la rimozione fisica dei sigilli da parte della Guardia di Finanza

È stata dissequestrata la "Casa dell’Acqua" di via Monte San Gabriele, a Novara.

Il Pm del Tribunale di Torino Eugenia Ghi ha dato disposizioni nel pomeriggio di ieri alla Guardia di Finanza di rimuovere i sigilli apposti lo scorso 13 giugno all’impianto gestito da Acqua Novara VCO nell’ambito di un contenzioso legale tra il produttore dell’apparato e un'azienda concorrente, in merito ad aspetti di copyright sul design.

Come si era già annunciato, le due aziende hanno già definito una transazione che ha posto fine al contenzioso, determinando le immediate condizioni di dissequestro. Il provvedimento, che  è stato notificato questa mattina, mercoledì 26 giugno, ad Acqua Novara e Vco, dà mandato alla Guardia di Finanza di provvedere alla rimozione dei sigilli.

"Siamo in attesa - ha commentato l’assessore Giulio Rigotti - che il dissequestro venga materialmente eseguito. Ci auguriamo che entro poche ore tutto sia riattivato e il servizio, molto gradito ai cittadini, possa riprendere".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villaggio Dalmazia, dissequestrata la "Casa dell'Acqua"

NovaraToday è in caricamento