Confermata la riapertura della piscina di via Solferino: porte aperte da sabato 28 luglio

Venerdì inaugurazione dell'impianto rinnovato. Perugini: "l'amministrazione restituisce un nuovo bene ai cittadini"

Foto di Andrea Marangon

E' tutto confermato per la riapertura al pubblico della piscina di via Solferino: l'impianto sportivo aprirà le sue porte ai novaresi da sabato 28 luglio.

"Con la riapertura della piscina comunale di via Solferino - ha commentato l'assessore alla Cura della città Federico Perugini - l’amministrazione restituisce un nuovo bene ai cittadini, un bene che non è quello che tutti ricordano. Avevamo ereditato una situazione problematica sul piano strutturale e, grazie anche alla disponibilità di un gestore davvero interessato e che si è appassionato all’impianto della nostra città, pensiamo di aver risolto al meglio davvero tutti i problemi".

La piscia riaprirà quindi ufficialmente alle del 28 luglio. Per questa stagione le tariffe d’ingresso applicate sono le stesse della piscina estiva dello "Sporting". Il giorno prima, venerdì 27, alle 18 ci sarà il taglio del nastro.

"Lo stato dei luoghi - ha sottolineato l’assessore - ha reso necessari numerosi interventi sia per quanto riguarda la sostituzione degli impianti e della caldaia, sia per l’impermeabilizzazione delle coperture, sia anche la messa in sicurezza di alcune strutture e degli spogliatoi, il tutto con un investimento di quattrocentomila euro dei quali trecentomila stanziati dal Credito sportivo e altri centomila dal Comune. Questo per quanto riguarda i lavori sull’impianto. Abbiamo poi individuato il gestore nella società 'Synesthesia' di Monza, alla quale abbiamo affidato la nostra piscina per otto anni per trecentosessantacinque giorni, con il versamento di un canone annuo di circa 16mila euro, concedendo però la gratuità per il primo anno".

"In contemporanea con la principale funzione natatoria - ha concluso Perugini - la piscina di via Solferino potrà così sempre più affermarsi come punto di riferimento. Un fatto, questo, che consentirà anche una maggior sicurezza percepita per l’intera zona. Non dimentichiamo che l’obiettivo è la fruibilità nel corso di tutto l’anno della struttura come luogo di aggregazione. Le vasche oggi sono impermeabilizzate e riscaldate, gli spogliatoi, oltre che strutturalmente sicuri, sono rimessi a nuovo e accoglienti, l’area ristoro è stata rinnovata, l’area ex-alloggio del custode è diventata un chiosco per bibite e gelati".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco "vola" con l'auto sopra una rotonda e finisce in un'aiuola davanti alla caserma dei carabinieri

  • Operazione interforze in stazione: chiuso un bar dopo il tentato omicidio, controllate 125 persone

  • Le Frecce Tricolori su Novara: il decollo da Cameri della pattuglia acrobatica

  • Incidente a Mandello, perde il controllo del suv e si incastra in un canale

  • Presa la "banda del buco", specializzata in svaligiare banche: aveva la base a Novara

  • Cosa fare in città: tutti gli appuntamenti del fine settimana del 12 e 13 ottobre

Torna su
NovaraToday è in caricamento