Cronaca

Novara: sei agenti della polizia stradale arrestati per corruzione

Nel mirino degli inquirenti gli interventi del soccorso stradale sulla A4. Coinvolti anche alcuni imprenditori

Dopo un anno di indagine ieri sono avvenute le perquisizioni e sono scattate le manette per sei agenti della polizia stradale. Al centro dell'inchiesta i soccorsi stradali "pilotati".

I sei agenti in questione, tutti della caserma di Novara Est, in caso d'incidente sull'autostrada Torino-Milano chiamavano per l'intervento solo determinate ditte di soccorso, per poi spartirsi una fetta del ricavato. Il sistema, che andava avanti da parecchio tempo, non è passato inosservato, fino ad arrivare agli arresti di ieri mattina. 

Sembrerebbe che siano almeno tre gli imprenditori coinvolti nell'indagine, alcuni dei quali arrestati, mentre i sei agenti hanno ricevuto ieri mettina l'ordine di custodia cautelare per vari reati, tra cui corruzione, concussione e peculato. Alcuni sono in carcere, mentre altri agli arresti domiciliari. 

Coinvolto anche il sindacalista del Siulp novarese Valerio Cuppone, agli arresti domiciliari. Un poliziotto, Angelo Deleonibus, sarebbe stato arrestato con ben quattrodici capi d'imputazione. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novara: sei agenti della polizia stradale arrestati per corruzione

NovaraToday è in caricamento