Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca Porta Mortara / Via Piave

Arrestato il rapinatore con lo spray urticante: avrebbe dovuto essere ai domiciliari

La polizia ha fermato l'uomo che giovedì scorso aveva aggredito la titolare di una lavanderia per rubare l'incasso

Foto di repertorio

La mattina del 9 marzo un uomo, fingendosi un cliente, è entrato in una lavanderia di via Piave.

Si è avvicinato alla cassa e ha tentato di rubare del contante: la titolare ha cercato di fermarlo ed è stata spruzzata con dello spray urticante. L'uomo si è poi dato alla fuga con l'incasso.

La polizia ha immediatamente avviato l'indagine, che ha portato all'individuazione dell'autore della rapina: si tratta di B.M, già noto alle forze dell'ordine. L'uomo, che ha usato un nebulizzatore di “oleoresin capsicum”, comunemente chiamato spray al peperoncino, si trovava già agli arresti domiciliari per un precedente reato contro il patrimonio ed era uscito senza permesso per commettere la rapina. 

Il magistrato di sorveglianza ha quindi modificato il luogo di detenzione dell'uomo, che ora si trova nel carcere di Novara. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato il rapinatore con lo spray urticante: avrebbe dovuto essere ai domiciliari

NovaraToday è in caricamento