Galliate, droga e contanti in casa: 31enne arrestato dai carabinieri

L'uomo ha tentato di bloccare i militari dell'Arma durante la perquisizione. E finito in manette per detenzione ai fini di spaccio e resistenza e lesioni a pubblico ufficiale

La droga e i contanti sequestrati dai carabinieri

Ha tentato di bloccare i carabinieri durante la perquisizione domiciliare, ma è comunque finito in manette per droga.

E' successo nella serata di ieri, giovedì 19 settembre, a Galliate. Protagonista della vicenda, un 31enne di origini calabresi e già noto alle forze dell'ordine.

L'uomo è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Galliate, con la collaborazione dei militari della sezione radiomobile del Norm della Compagnia di Novara. E' accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Secondo quanto comunicato dai militari dell'Arma, il 31enne era già da tempo oggetto di un'attività investigativa a causa di un sospetto movimento di persone dedite al consumo di droghe nei pressi della sua abitazione.

Così, giovedì sera, dopo un servizio di osservazione, i carabinieri hanno deciso di eseguire una perquisizione domiciliare al termine della quale, il 31enne è stato trovato in possesso di 4 grammi di cocaina, 28 di hashish e 74 di marijuana, oltre a denaro in contanti, ritenuto provento di spaccio, e materiale vario utile al peso e al confezionamento delle dosi.

L'uomo ha tentato di impedire la perquisizione, opponendosi con forza e spintondando i militari, tentando inutilmente di chiudere la porta di ingresso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Trecate: muore travolto dal treno

  • Novara, uomo trovato morto su una panchina

  • Incidente a Novara: schianto tra due auto all'incrocio, un ferito

  • Concorso di Natale di Esselunga, vinte 3 Mini tra novarese e Vco: i numeri e i codici vincenti

  • San Gaudenzio e il miracolo delle rose

  • Incidente a Novara: schianto tra due auto in via Galilei, due feriti

Torna su
NovaraToday è in caricamento