Arresto Fratelli Giacomini: coinvolto anche un sottosegretario

Al sottosegretario, che si è già dimesso, è stato notificato un avviso di garanzia da parte della Procura di Verbania, e un invito a comparire nell'ambito di un'inchiesta sulla società Giacomini

Nuovi sviluppi emergono nell'inchiesta che ha travolto la Giacomini Spa.

Nelle scorse ore si è infatti appreso che la Procura della Repubblica di Verbania avrebbe recapitato un avviso di garanzia a un sottosegretario. L'uomo, che si è già dimesso dall'incarico, è stato anche invitato a comparire davanti all'autorità giudiziaria proprio nell'ambito dell'ichiesta che ha coinvolto l'azienda di San Maurizio d'Opaglio, leader nella produzione di rubinetti e impianti di raffreddamento.

Per l'ormai ex sottosegretario l'accusa è quella di concorso in frode fiscale e dichiarazione fraudolenta, e riguarda la sua attività di avvocato, precedente alla nomina al Ministero. Secondo i magistrati, infatti, attraverso la sua attività di consulenza, l'uomo avrebbe aiutati i fratelli Giacomini a realizzare una frode fiscale internazionale. In base a quanto emerso dalle indagini, per questa attività di consulenza, l'ex sottosegretario avrebbe ottenuto dai due titolari dell'azienda compensi in denaro su conti esteri, e in nero.

"Sono emersi gravi e reiterati reati di frode fiscale - hanno affermato gli inquirenti - con trasferimento e riciclaggio di ingenti somme di denaro all'estero, che hanno disvelato un collaudato sistema di frode e ripulitura del denaro".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E indagando su questi aspetti, gli uomini delle Fiamme Gialle sono arrivati ad effettuare diverse perquisizioni persino in Marocco e in Lussemburgo, scoprendo poi una sorta di contabilità parallela gestita dalla Giacomini. Documenti che sono stati trovati all'interno della sede di San Maurizio e hanno portato all'iscrizione nel registro degli indagati l'ex sottosegretario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mega incidente alle porte di Novara: scontro tra 7 auto, otto feriti

  • Coronavirus, primi due casi positivi nelle scuole di Novara

  • Elezioni comunali ad Arona, Monti è il nuovo sindaco

  • Novara, ragazzino cade dal muro dell'Allea e precipita per 7 metri

  • Esce da scuola e scompare: 11enne di Trecate ritrovata a Magenta

  • Casalbeltrame: sabato i funerali di Carlo e Veronica, i due fratelli morti in un incidente in moto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento