rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Cronaca San Maurizio d'Opaglio

Arresto Fratelli Giacomini: coinvolto anche un sottosegretario

Al sottosegretario, che si è già dimesso, è stato notificato un avviso di garanzia da parte della Procura di Verbania, e un invito a comparire nell'ambito di un'inchiesta sulla società Giacomini

Nuovi sviluppi emergono nell'inchiesta che ha travolto la Giacomini Spa.

Nelle scorse ore si è infatti appreso che la Procura della Repubblica di Verbania avrebbe recapitato un avviso di garanzia a un sottosegretario. L'uomo, che si è già dimesso dall'incarico, è stato anche invitato a comparire davanti all'autorità giudiziaria proprio nell'ambito dell'ichiesta che ha coinvolto l'azienda di San Maurizio d'Opaglio, leader nella produzione di rubinetti e impianti di raffreddamento.

Per l'ormai ex sottosegretario l'accusa è quella di concorso in frode fiscale e dichiarazione fraudolenta, e riguarda la sua attività di avvocato, precedente alla nomina al Ministero. Secondo i magistrati, infatti, attraverso la sua attività di consulenza, l'uomo avrebbe aiutati i fratelli Giacomini a realizzare una frode fiscale internazionale. In base a quanto emerso dalle indagini, per questa attività di consulenza, l'ex sottosegretario avrebbe ottenuto dai due titolari dell'azienda compensi in denaro su conti esteri, e in nero.

"Sono emersi gravi e reiterati reati di frode fiscale - hanno affermato gli inquirenti - con trasferimento e riciclaggio di ingenti somme di denaro all'estero, che hanno disvelato un collaudato sistema di frode e ripulitura del denaro".

E indagando su questi aspetti, gli uomini delle Fiamme Gialle sono arrivati ad effettuare diverse perquisizioni persino in Marocco e in Lussemburgo, scoprendo poi una sorta di contabilità parallela gestita dalla Giacomini. Documenti che sono stati trovati all'interno della sede di San Maurizio e hanno portato all'iscrizione nel registro degli indagati l'ex sottosegretario.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arresto Fratelli Giacomini: coinvolto anche un sottosegretario

NovaraToday è in caricamento