Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Novara, 30enne in manette per stalking: era appostato davanti al negozio in cui lavora la ex

L'uomo è stato arrestato dalla polizia, allertata dalla vittima che ha chiamato il 112 per chiedere aiuto

Foto di repertorio

Un altro arresto per stalking a Novara. A finire in manette, un uomo di 30 anni di nazionalità pakistana, fermato in flagranza di reato dalla polizia.

Gli uomini dell'ufficio Volanti della Questura sono intervenuti sul posto dopo la segnalazione della vittima, una 27enne italiana, che ha contattato il 112 per chiedere aiuto: la donna ha infatti riferito che l'uomo, nei confronti del quale aveva già sporto denuncia per atti persecutori, si trovava davanti al negozio di intimo del centro in cui lavora.

La donna ha riferito alla polizia che gli atti persecutori nei suoi confronti andavano avanti dal mese di ottobre: appostamenti e pedinamenti che a poco a poco hanno destato paura e preoccupazione sia nella vittima che nella sua famiglia, costringendoli a modificare le proprie abitudini di vita.

Gli agenti sono quindi intervenuti sul posto e hanno individuato l'uomo, che alla vista della polizia ha cercato invano di allontanarsi. Bloccate e identificato, è stato accompagnato presso la casa circondariale di Novara, a disposizione dell'autorità giudiziaria. Dopo la convalida dell'arresto, nei suoi confronti è stata applicata la misura del divieto di avvicinamento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novara, 30enne in manette per stalking: era appostato davanti al negozio in cui lavora la ex

NovaraToday è in caricamento